IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tirreno Power, i grillini: “Pd e Regione rispettino gli impegni”

Più informazioni su

Vado/Quiliano. “Ribadiamo che la nostra posizione è per il no al carbone, no all’ampliamento e sì alla totale metanizzazione”. E’ la posizione della sezione savonese del movimento a cinque stelle di Bebbe Grillo, che ha commentato l’incontro di stamane tra Regione, sindaci di Vado e Quiliano e comitati cittadini.

“Questo in quanto i danni del carbone all’ambiente e alla salute sono ampiamente documentati da studi internazionali. La posizione dell’azienda in merito a un potenziamento con riduzione di inquinamento è stata criticata da esperti, dati alla mano, mettendo in luce le criticità e lacunosità del progetto stesso” prosegue la nota.

“Ci si aspetta e si auspica che il Pd e la Regione mantengano gli impegni presi in campagna elettorale alle scorse regionali, e che non vengano proposte soluzioni di compromesso o peggio, un baratto fra quanto dovuto dall’azienda a prescindere, in termini di migliore ottemperanza alle leggi vigenti e riduzione dell’impatto ambientale,  con nuove concessioni” concludono i grillini.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da juan

    cari grillini , ho avuto a che fare con voi su altri blog , che , pur definendosi “liberi” , poco dopo sono stato da loro censurato.
    come ho gia’ detto con altri post , potro’ essere gradito o no , ma , censurarmi, da quei vostri siti che si definiscono democratici ed aperti alla discussione, non me lo sarei mai aspettato e questo la dice lunga sul concetto di “discussione” che avete nel dna.
    Se qualcuno non la pensa come voi e non si allinea alla marea di frottole catastrofistiche che scrivete , lo censurate !!! belin , che bell esempio, siete univocali , unilaterali , preconcettuali e pregiudiziali , sbandierate panzane colossali e non accettate l interlocutore a meno che non sia alineato ai vostri pensieri,…va gia’ bene che siete 4 gatti (ed andando avanti cosi’ rimarrete 4 gatti) perche’ in voi si delinea un inizio di terrorismo mediatico che porta solo disinformazione e paure tra la gente,,, ma fatemi il piacere!!!

  2. Scritto da meravigliao

    Ma i grillini chi sono???? quelli che volevano mettere gli aquiloni a 10000 metri d’altezza per produrre energia elettrica??? Mah fatemi il piacere… Grande juan!

  3. Scritto da Chief Tyrol

    @ juan

    dovresti fare un elenco degli occupati alla Tirreno Power e da dove ne arrivano. Tutti nati a Savona o Vado? Credi che qualche posto di lavoro nuovo verrà dato a qualcuno del territorio? Scava un pochino e vedrai che belle sorprese.
    Informati che diventerai anche tu uno “pseudoitelettualoide”.

  4. Scritto da gentecomunevarazze

    Caro Juan, noto un certo disprezzo nelle sue parole, ma ognuno è figlio della propria cultura.
    Il Movimento 5 Stelle non si crede di certo “detentore in assoluto della verita”: siamo gente normale a cui interessa, però, INFORMARSI tramite decine di documenti medici UFFICIALI sulla dannosità del CARBONE, tanto conveniente per le aziende come T.P. e tanto sconveniente per la gente comune.
    Noto che le sue “motivazioni” (o ricatti ?) sono, invece, sempre le stesse usate dal T.P. e da chi non ha altro di meglio da proporre che l’eterno “scambio” tra LAVORO e SALUTE.
    A differenza Sua e Vostra, noi siamo convinti che questi due Beni Primari, riconosciuti con pari dignità dalla nostra Costituzione, non siano affatto interscambiabili nè commerciabili e che si possa fare Economia senza ammazzare sè stessi e il prossimo: basterebbe che il potere Politico faccesse il suo mestiere, mantenesse, almeno per una volta, le Promesse elettorali e si mostrasse Forte coi Forti. E che l’Azienda si “accontentasse” di un etico guadagno (es metano), non volendo arricchirsi sulla pelle della gente.
    C’è una bella differenza tra un’imprenditoria Etica e una meramente speculativa.
    Questa nostra convinzione è da “disprezzarsi” e così difficile da capire ? :-)

  5. Scritto da AT

    Per i vari juan:

    blogger compulsivo rende bene l’idea

    :-D