IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tentato omicidio Cairo, pm chiede incidente probatorio: a breve perizia psichiatrica su Formica foto

Savona. Sarà una perizia psichiatrica a chiarire quali sono le condizioni di salute e lo stato emotivo di Josè Francisco Galvis Formica, il cinquantenne italo-colombiano che il 21 febbraio scorso è entrato nella sede dei Servizi Sociali di Cairo e ha aggredito una dipendente, Veronica Meinero, ferendola gravemente. Il pubblico ministero Maria Chiara Paolucci, titolare dell’inchiesta, infatti ha inoltrato al gip una richiesta di incidente probatorio.

Sarà compito dei periti quindi chiarire se Formica era o no capace di intendere e di volere al momento dell’aggressione, se è pericoloso socialmente e la sua capacità di partecipare all’eventuale processo. Nell’ambito dello stesso incidente probatorio, la cui data è ancora da fissare, il pm ha chiesto che venga svolta anche una perizia sulle lesioni riportate dalla vittima.

In particolare l’attenzione verrà posta su una valutazione della gravità delle ferite riportate da Veronica Meinero e sulla tipologia delle stesse. Questo per valutare se Formica abbia cercato di colpire degli organi vitali o meno: un dettaglio importante per capire se l’intenzione dell’italo-colombiano fosse quella di uccidere o no. Sulla base delle risposte della perizia l’accusa di tentato omicidio potrebbe essere confermata o “derubricata”.

Erano stati gli stessi legali dell’arrestato, gli avvocati Paolo Gianatti e Corrado Bandini, nella scorsa settimana, a manifestare l’intenzione di chiedere una perizia psichiatrica per il loro assistito. Secondo i suoi difensori, che hanno raccolto le testimonianze di alcuni ex colleghi, Formica negli ultimi due mesi era un uomo che “non aveva più intenzione di vivere” ed era come se “avesse staccato la spina”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Fede

    Sono indignata

  2. Scritto da protesta

    Quoto il commento precedente in toto!

  3. maver80
    Scritto da maver80

    Come sempre troveranno che non era capace di intendere e di volere al momento del fatto e sarà di nuovo libero per la prossima vittima!!!!