IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Teatro Valleggia, “La finta pazza”: ultimo appuntamento con la prosa

Più informazioni su

Quiliano. Ultimo appuntamento proposto da “Salamander” per la stagione di prosa 2011 al Teatro Nuovo di Valleggia con lo spettacolo “La finta pazza” messo in scena da una delle più note compagnie di Commedia dell’Arte del panorama nazionale, “Santibriganti Teatro”.

Il tema dello spettacolo è quello della pazzia, emblema del rito pagano del Carnevale antico, che in questo canovaccio viene utilizzata con un abile stratagemma da Isabella per sottrarsi al matrimonio impostole dal padre Pantalone. Con i giovani attori, diplomati presso la prestigiosa Accademia Teatrale del Piemonte, la Compagnia Santibriganti Teatro propone un lavoro di ricontestualizzazione contemporanea della maschera dello “Zanni”, giovane “borderline” nella periferia degradata di una metropoli contemporanea. Lo spettacolo mette dunque in scena la vita di una banda di giovani borderline che per sfuggire alla noia, alla monotonia ed alla banalità della società e della vita quotidiana cerca un’alternativa, attraverso la narrazione di una storia di amore universale, che attraversa luoghi, tempi e spazi. Gli Zanni divengono qui personaggi di grande capacità comunicativa che rispecchiano nell’atteggiamento, nella parlata o “slang” dei giovani d’oggi, nelle movenze, nei rapporti quelle realtà ai margini, di quartiere spesso viste come rovina del quieto vivere sociale.

La storia è un atto unico della tradizione comica carnevalesca tratto da “Il Teatro delle Favole Rappresentative, ovvero la Ricreazione comica, boscareccia e tragica”, raccolta di 50 scenari di Commedia dell’Arte a cura del capocomico Flaminio Scala attore e letterato, attivo tra il XVI ed il XVII secolo. I quattro giovani attori in scena danno vita, oltre che agli Zanni, a tutti i personaggi della storia: il vecchio Pantalone che vuole dare in sposa sua figlia Isabella al vecchio e ricco Dottore; i due fratelli Flavio ed Orazio innamorati entrambi di Isabella; la bella Flaminia innamorata di Orazio, ma non corrisposta che si traveste da Morte per farsi ascoltare… un intreccio amoroso, di lazzi, pazzia, scherzi, travestimenti. Una messa in scena che amalgama ed unisce la tradizione della Commedia dell’Arte dando vita ad un allestimento veloce e di gusto contemporaneo in uno spettacolo molto divertente.

Lo spettacolo è l’ultimo appuntamento con la prosa per la Rassegna Voci Teatro Musica rassegna teatrale dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Quiliano inserita nel programma della Provincia di Savona “La Riviera dei Teatri”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.