IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Taglio platani ad Alassio, WWF Savona: “Il Comune ripianti altrettante giovani piante” foto

Alassio. “Requiem per i platani secolari di Piazza Partigiani di Alassio. Piantati a fine ‘800. Abbattuti dall’Amministrazione Comunale a Marzo. Come WWF la scorsa settimana abbiamo assistito sgomenti all’abbattimento di piante secolari, dopo 2 anni di battaglie per evitare questo epilogo e ci chiediamo se era davvero cosi’ imprescindibile l’abbattimento di tutti i sei platani”. Lo scrive in una nota il WWF Savona che precisa: ” chiediamo che vengano prontamente ripiantati dal Comune altrettanti giovani platani,  in sostituzione di quelli abbattuti, tenendo anche conto che la zona è sottoposta a vincolo paesaggistico ambientale”.

“Auspichiamo che anche la Regione Liguria promulghi prontamente una legge regionale per la tutela degli alberi delle nostre Città. Il WWF Savona presenterà un dossier specifico sull’ impressionante numero di  abbattimenti di alberi di alto fusto avvenuti in questi ultimi anni nella Città di Alassio” conclude l’associazione ambientalista savonese che ha depositato recentemente al Comune di Alassio una petizione di oltre 1000 firme raccolte tra cittadini e turisti, contro il taglio degli alberi e per la loro tutela.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    …Un po’ tardivamente ma sono stato ad Alassio recentemente e ho visto lo scempio: ho scattato alcune foto… La seconda foto del servizio fotografico riproduce la sezione di taglio….Probabilmente alcuni erano malati ma mi chiedo cio’ che si chiede Gabbiano: ” erano tutti attaccati dalla carie..? Cepollina, hai visto la foto n° 2 …
    Sul fatto delle perizie e degli escamotage per tagliare piante poi….calerei un velo pietoso. Alcuni giardinieri conoscono mille maniere per liberarsi di una pianta e farla seccare prematuramente ma…non è questo il caso. MI domando se si sarebbe potuto salvarne alcuni. Solo questo.

  2. gabbiano
    Scritto da gabbiano

    E’ proprio vero che prima di prendere posizione bisogna sempre essere informati adeguatamente. Cosa che io, invece, questa volta non ho fatto. Troppo dispiaciuto per la perdita degli alberi, ho sparato giudizi ingiusti e me ne scuso.
    Dopo aver visto la foto di G.B. Cepollina ho cercato informazioni su internet e mi pare di aver identificato nel Killer dei platani la carie da ganoderma lucidum, un comune fungo rossastro che divora la pianta dall’interno rendendola spugnosa e friabile.
    Non si impara mai abbastanza. Io spero di avere imparato a non farmi più prendere dalle emozioni nell’esprimere pareri, ma di farlo sempre solo dopo aver verificato le ragioni degli avvenimenti.
    Mi resta, però, un dubbio: “Erano tutti ammalati?”

  3. Scritto da giasone

    sig sig …ancora una volta pienamente daccordo con gb cepollina
    a parte gli scherzi dopo la terribile disgrazia accaduta proprio ad alassio mi sembra di cattivo gusto fare polemica sul argomento

  4. sampei29
    Scritto da sampei29

    G.B. Cepollina
    ottimo il contributo fotografico per completare la notizia
    effettivamente pur non avendo le nozioni tecniche specifiche sembrerebbe che l’intervesnto fosse necessario per proteggere l’incolumità dei passanti
    non vedo nulla di male in ciò, a patto oviamente di sostituirli con altri

  5. carpenter
    Scritto da carpenter

    Se sono tutti come quello in foto penso che abbiano aspettato fin troppo a tagliarli,ha il tronco vuoto
    Comunque è buona cosa piantarne altri