IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Squash, II Categoria: quarto sigillo consecutivo per Andrea Cannizzaro foto

Vado Ligure. Lo Sporting Milano3 ha ospitato un torneo per giocatori di II Categoria e inferiore, al quale hanno aderito ben 22 atleti, poi ridotti di due unità causa malattie di stagione. Il tabellone omogeneo nella composizione tra iscritti di II e III Categoria, elenca un nome su tutti che, nonostante non sia la testa di serie numero 1, gode dei favori del pronostico stante le sue tre ultime affermazioni in qualità di vincitore. Stiamo parlando di Andrea Cannizzaro, del quale ormai abbiamo esaurito qualsiasi aggettivo per le sue qualità atletiche e tecniche. Naturalmente la concorrenza non starà a guardare e cercherà di rendergli, agonisticamente parlando, la vita la più dura possibile.

Nelle prime fasi di qualifiche ricordiamo la vittoria di Pelucelli contro il giovane Bignotti, che appariva un po’ appannato, per 3 – 1, così come Dascola contro Grasso. Carroli vince 3 – 0 con Magliano, unico giocatore di IV Categoria. Bella la partita tra il mancino Corada e Guidotti che termina al quinto game a favore del primo con il risultato di 11 – 9.

Primo turno e prima sorpresa: Bazzea, che appare migliorato vistosamente, batte seccamente Lusini, di categoria superiore, per 3 – 0. Barra rifila un 3 – 0 al rientrante Mazzone; Lecce in scioltezza 3 – 0 su Balestreri. Anche Battaggia vince 3 – 0 con Corada. C’è l’entrata in scena di Cannizzaro e la prima squillante vittoria ai danni di Dascola per 3 – 0. Rossi, una delle teste di serie, batte Pelucelli 3 – 1. Corso, la testa di serie numero 2, prevale per 3 – 1 su Carroli. Infine, incredibile partita tra Rettore e Pavesi che si trascina fino al quinto game dove il primo, di categoria inferiore, riesce a vincere per 17 – 15 e ad aggiudicarsi l’incontro e quindi proporsi come seconda grossa sorpresa del torneo.

Secondo turno e Cannizzaro continua nel suo show battendo 3 – 0 facilmente il buon Lecce, che una volta recuperata la forma fisica darà del filo da torcere a chiunque. Contro Corso termina la bella avventura di Bazzea che si arrende per 3 – 0. Barra, in splendida forma, ha la meglio su Battaggia quasi facilmente nei parziali per 3 a 0. Infine, Rossi pone fine alle speranze di Rettore battendolo per 3 – 1.

Semifinali alle quali approdano i tre favoriti e Barra: nella prima quest’ultimo sorprende ancora e per 3 – 1 si sbarazza della testa di serie numero 1 del tabellone ovvero Corso. Nella seconda troviamo Cannizzaro che ancora una volta non sembra giocare ma scherzare coi suoi avversari e anche questa volta vince per 3 – 0 passeggiando su Rossi.

E veniamo alla finale. Barra quasi non ci crede: è in finale. Seduto al tavolo da gioco per l’ultima mano. Per Cannizzaro la finale è ormai una consuetudine; sempre sorridente da apparire quasi beffardo nei confronti dei suoi avversari, comincia presto ad avvantaggiarsi e si aggiudica il primo game per 11 – 4. Secondo gioco e Barra prende coraggio e, forzando, tiene maggiormente testa al suo avversario. Si porta discretamente in vantaggio e sembra farcela nell’aggiudicarsi il game, ma sbaglia colpi che sembravano vincenti e Cannizzaro in rimonta lo raggiunge sul 9 – 9. Alcuni scambi e Barra tenta la fortuna pensando di avere buone carte in mano, ma Cannizzaro mostra le sue e con una combinazione superiore infila due tre punti consecutivi e sia aggiudica il parziale per 12 – 10. Il terzo game, a questo punto, appare quasi scontato e vede Andrea Cannizzaro sempre condurlo e nel momento in cui Barra si avvicina leggermente nel punteggio, scopre sul tavolo verde le sue carte consistenti in un poker d’Assi che annichiliscono il suo avversario il quale può solo inchinarsi e accettare la sconfitta. Poi, uscendo dal campo, applaude il vincitore per la sua ennesima magnifica prestazione, ovvero il quarto consecutivo successo in tornei di categoria.

Nella finale per il terzo posto Corso, a fatica nei primi due game e in scioltezza nel terzo, batte 3 – 0 Rossi. Per la quinta piazza intenso incontro tra Battaggia e Lecce; quest’ultimo si porta sul 2 – 0 ma poi deve subire il ritorno del suo avversario che piano piano recupera lo svantaggio e pareggia. Nel quinto e decisivo game Battaggia controlla sempre l’incontro e vince game e partita.

Nella finale per il nono posto Pavesi prevale per 3 a 0 su Lusini che è sembrato minimamente il giocatore che tutti conosciamo. Per il 17° posto il giovane Magliano, IV Categoria, dopo aver vinto tutte le partite di recupero incontra Grasso; l’incontro nel quale un game termina addirittura con l’atipico risultato di 18 – 16, finisce al quinto gioco dove Magliano la spunta all’ultimo punto per 11 – 9.

Premiazioni anche per i perdenti delle varie finali, alcune sorprese e la riconferma di Cannizzaro quale super leader di categoria che sta veleggiando a vele spiegate verso la gara più importante della stagione, gli Italiani di categoria.

“Quest’anno sono molto soddisfatto per i risultati dei nostri ragazzi dello squash – dichiara il presidente vadese Giancarlo Barbetta -, in particolare di Andrea Cannizzaro e Marcello Di Venanzio, miei allievi a partire dal lontano 1992 quando loro erano ancora bambinetti. Ringrazio anche Laura Serratore, pluricampionessa Italiana ora ferma perché mamma di due gemelli, e il veterano ma sempre in splendida forma Piero Bruzzone che prese le mie redini da istruttore dieci anni fa e ora guida questo fantastico gruppo di atleti famosi in tutta Italia”.

“Oramai – conclude Barbetta – possiamo affermare di essere diventati un punto di riferimento non solo per la Liguria ma anchee per il Piemonte e la Lombardia, tanto è vero che spesso giocatori di Torino, Milano e Genova si ritrovano al sabato e alla domenica da noi a Vado Ligure ad allenarsi con il nostro nutritissimo gruppo”.

Questa la classifica finale del “Trofeo Madison”:
1° Cannizzaro Andrea (Vado Ligure Squash – Categoria II)
2° Barra Danilo (Sporting Milano3 – Categoria II)
3° Corso Massimo (Millennium Brescia – Categoria II)
4° Rossi Alberto (Bst Como – Categoria II)
5° Battaggia Gianluca (Magenta Squash – Categoria II)
6° Lecce Cosimo (Selmart Monza – Categoria II)
7° Bazzea Danio (Magenta Squash – Categoria III)
8° Rettore Alessandro (Pianeta Alessandria – Categoria III)
9° Pavesi Adolfo (Sporting Milano3 – Categoria II)
10° Lusini Simone (Active Multisport Pavia – Categoria II)
11° Balestreri Enea (Sporting Milano3 – Categoria III)
12° Corada Stefano (Sporting Milano3 – Categoria III)
13° Pelucelli Luca (Clod Milano – Categoria II)
14° Carroli Fabio (Sporting Milano3 – Categoria III)
15° Dascola Roberto (Sporting Milano3 – Categoria III)
16° Mazzone Giuseppe (Magenta Squash – Categoria II)
17° Magliano Fabio (Vado Ligure Squash – Categoria IV)
18° Grasso Claudio (Squashman Milano – Categoria III)
19° Guidotti Gianluca (Magenta Squash – Categoria III)
20° Bignotti Vittorio (Millennium Brescia – Categoria III)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.