IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sospette infiltrazioni mafiose: il sindaco scioglie Eco Albenga

Albenga. E’ il nome di Giuseppe Grossi, amministratore unico della Green holding, proprietario del 28% di Eco Albenga, a mettere nei guai l’azienda ingauna per la raccolta dei rifiuti (per il 52% in mano al Comune) cui è stato revocato il contratto per sospette infiltrazioni mafiose.

La decisione è stata presa dalla giunta capitanata da Rosy Guarnieri. L’imprenditore bergamasco Giuseppe Grossi, infatti, un anno fa era stato arrestato a Milano nell’indagine sulla bonifica di Santa Giulia, alla periferia del capoluogo lombardo. Le accuse per lui erano di associazione a dleinquere, emissione di fatture per operazioni inesistenti, appropriazione indebita e riciclaggio in concorso con almeno quattro soci. Grossi, secondo gli inquirenti, avrebbe accumulato fondi neri per oltre 22 milioni di euro.

La decisione di revocare il contratto di Eco Albenga è stato deciso dopo la mancata consegna del certificato antimafia da parte della Green Holding e le segnalazioni da parte della Prefettura.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. W.W.
    Scritto da W.W.

    Perchè adesso non si può neanche tornare ai lidi natii per festeggiare l’eroe dei due mondi,
    gli ordini del senatur non si discutono, già a Venezia aveva suggerito cosa poter fare con il
    tricolore o sbaglio?
    Poi non bisogna prendersela con un sindaco solo perchè natio della Trinachia, quante famiglie sono composte cosi’ e la capitale è sempre la stessa, quella che si poteva leggere
    su striscioni :” Roma ladrona”, ovviamente emolumenti a parte.

  2. Scritto da PALOMBO17

    LA PROSSIMA VOLTA CON STA CIPPA CHE TI VOTO…NON HAI CAMBIATO NIENTE E ALBENGA FA SEMPRE PIU SCHIFO!!!!!

  3. Scritto da PALOMBO17

    DIMENTICAVO….BUONA VACANZA!!!!COI NOSTRI SOLDI…..

  4. Il Grinta
    Scritto da Il Grinta

    Fare qualche accertamento prima di concludere il contratto no, vero?

  5. feliciello sciusciambocca
    Scritto da feliciello sciusciambocca

    Complimenti al Sindaco! Allora disertiamo la festa dei 150 anni perchè il Senatur ha proibito di festeggiare, il Sindaco ha dimenticato che è salita per i voti della gente e non di bossi. Tra l’altro un Sindaco rappresenta lo Stato e quindi in dovere di essere presente almeno in rispetto dei morti che hanno combattuto per l’unione e la libertà, ma di deicatezza non se ne parla nemmeno. Comunque per far scemare il fatto che non ha partecipato alla festa fà uscire l’articolo che ha sciolto l’Eco Albenga? Ma questo l’ha portato in passato un certificato antimafia quando è entrato in eco albenga? E poi da dove la sciolta sull’etna? ho arrivata qualche disposizione della prefettura? Ma questa è polizziotta carabiniere vigile urbano e prefetto?