IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Settemila firme per il canile di Finale: “Ora il Comune dovrà darci delle risposte” foto

Finale Ligure. Settemila firme a sostegno della battaglia dell’associazione “Elsa nata libera” che da 20 anni gestisce il canile di Finale Ligure e che, circa un mese fa, ha lanciato il proprio “j’accuse” contro l’amministrazine Richeri colpevole, a detta dei volontari, dei ritardi accumulati per la costruzione di una nuova struttura per i randagi, peraltro in parte già progettata e finanziata. Una struttura “risucchiata” dalle sabbie mobili della burocrazia e che, rispondono dal Comune, ha ricevuto l’alt della Sovrintendenza che avrebbe chiesto alcune modifiche al progetto del nuovo canile per autorizzarne la costruzione. Il risultato è che, dopo anni e anni, ancora oggi l’associazione si trova a dover operare in una struttura fatiscente e inadeguata alle esigenze dei suoi ospiti, senza peraltro avere ben chiari quali siano i motivi che bloccano di fatto il loro lavoro.

“In un mese abbiamo raccolto oltre 7.000 firme, di cui circa la metà da residenti a Finale Ligure e l’altra metà da persone residenti nei comuni limitrofi che grazie al tam tam sollevato nelle scorse settimane ci hanno voluto manifestare il loro sostegno – annuncia con soddisfazione il presidente di “Elsa nata Libera”, Cinzia Amato – Sinceramente quando abbiamo deciso di intraprendere questo percorso, non ci aspettavamo tanto affetto e passione da parte di tutti i cittadini, segno che la gente riconosce l’importanza del nostro lavoro nonostante qualcuno abbia cercato di strumentalizzare questa nostra campagna a favore del canile di Finale Ligure. Le persone che conoscono la nostra associazione sanno bene che il nostro unico impegno è a favore degli animali. Questo sensazionale risultato rappresenta il punto di partenza per salvare il canile ed il lavoro svolto in 20 anni”.

In questi 20 anni, infatti, l’associazione ha salvato ed affidato migliaia di animali, nel solo 2010 ha seguito l’adozione di circa 300 cani e di 50 gatti, si occupa della cura e della sterilizzazione di più di 30 colonie feline sul territorio e risolve questioni delicate di maltrattamento e di abbandono. Di qui la grinta e la voglia di non mollare. “Nelle prossime settimane una nostra delegazione incontrerà la Sovrintendenza ai Beni Culturali per capire tutti i passaggi tecnici che impediscono l’avvio dei lavori e che sino ad ora il comune di Finale Ligure non ci ha voluto comunicare – dice ancora Amato – Spiace infatti costatare che anche in questo mese nessun esponente del Comune ci abbia indicato come l’amministrazione intendesse procedere, solo un articolo di giornale e nessuna comunicazione ai volontari. Ancora una volta ‘Elsa Nata Libera’ non è stata minimamente considerata nonostante sia parte attiva e fondamentale nella gestione del canile. Siamo rimasti alla ‘sparata’, che si conferma tale, del Vice Sindaco che, a dir suo, aveva risolto il problema costruendo il canile consortile a Boissano. Questa assenza di comunicazione denota come le critiche abbiamo colpito la giunta finalese, forse consapevole di non aver fatto tutto il possibile in questi anni”.

“Consegneremo nei prossimi giorni copia della petizione al Sindaco di Finale Ligure – conclude il presidente dell’associazione – ma anche a tutti i sindaci dei paesi limitrofi che in questi anni hanno usufruito dei servizi del canile di Finale, perchè siamo convinti che se si riuscisse a trovare un’intesa fra le amministrazioni i vantaggi, anche economici, ci sarebbero per tutti. Ringraziamo tutti coloro i quali ci stanno sostenendo, sapere di non essere in 30 ma in 7.000 è una bella sensazione che ci dà nuova energia per continuare il nostro percorso in favore dei nostri amici animali e del territorio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Canile di Finale Ligure
    Scritto da Canile di Finale Ligure

    Abbiamo letto oggi le risposte del vice sindaco, è talmente attento alle questione canile che non ha nemmeno letto il nostro comunicato stampa o questi articoli dove siamo i primi a dire che tutti i comuni del territorio dovrebbero essere interessati alla questione del canile perchè negli anni ne hanno usufruito gratuitamente.
    Come al solito si tenta di sviare il discorso e non si parla di questioni reali, date ecc. prova ne è che da quando questa amministrazione si è insediata (circa 7 anni) ci parla del nuovo canile ma dell’opera nemmeno l’ombra.

  2. Canile di Finale Ligure
    Scritto da Canile di Finale Ligure

    grazie veramente a tutte le persone che hanno firmato la petizione, a tutti gli amici che ci hanno aiutato a distribuire i moduli, a tutte le attività commerciali che hanno esposto i nostri cartelli e un grazie a tutti i volontari che stanno ancora contando!!!