IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, Vacca (Pdl): “Perplesso dai ‘transfughi’. Berruti? Fa il matematico invece di pensare a Savona”

Savona. E’ un Pdl tutt’altro che spaccato quello descritto dal coordinatore provinciale Santiago Vacca che non manda giù le dichiarazioni fatte in particolare da Mauro Acquarone e da Alfredo Remigio – saliti sul “barcone” dell’Udc e dell’alleanza con Federico Berruti per le prossime comunali – che passano dagli attuali banchi di opposizione alla candidatura per il centrosinistra.

“Rimango perplesso dalle dichiarazioni di chi fino all’altro ieri militava da ben altra parte politica partecipando, fino alla settimana scorsa, ad incontri di presentazione del candidato da noi supportato, ossia Paolo Marson, senza fare il benchè minimo accenno ad una decisione che, evidentemente, aveva già preso – dice Vacca – Non posso che farmi delle domande circa la correttezza di queste persone che, oltretutto, hanno anche il coraggio di sputare nel piatto dove hanno mangiato fino a pochi giorni fa. Avrebbero dovuto avere almeno la decenza di non partecipare agli ultimi incontri del Pdl in cui si parlava di programmi e progetti da portare avanti per Savona e per queste amministrative”.

“Il Pdl ha i suoi confronti interni, come il Pd e come l’Udc – prosegue Vacca – Ci stiamo preparando ad elezioni impegnative su Savona ed è ovvio discutere su temi e progetti. Forse, questi signori, han deciso di passare dall’altra parte della ‘barricata’ perchè temevano di non avere assicurate collocazioni cui aspiravano e sono saltati sul carro di quelli che credono essere i vincitori. Credo che il nostro partito abbia dato prova di freschezza, proponendo un candidato autorevole e libero da particolari vincoli di partito che farà la sua proposta di città da noi supportata. Al contrario, dall’altra parte, Pd & company, più che a parlare di progetti, mi sembrano impegnati a fare i matematici e a contare alleanze e eventuali voti”.

“All’Udc avevamo proposto un’alleanza, in quanto appartenente ad un’area politica a noi vicina. Vedremo come se la caveranno in una coalizione dove c’è anche Sinistra Ecologia e Libertà che è ad anni luce di sistanza dai valori che dovrebbe portare avanti il partito di Casini”, conclude Vacca.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Aurelio Bianchi

    Mi avete fatto venire un pensiero, troppo bello per essere vero.
    Pensate se diventasse sindaco la Debenedetti.
    Pensate un Ruggeri che deve andare a lavorare, e con lui tutti quelli che vivono di politica con i nostri soldi.
    Incarichi nelle partecipate a chi ne ha i titoli professionali!
    Cooperative che devono competere con aziende normali.
    Assurdo a Savona.
    Sarebbe troppo bello.

  2. Scritto da Dimici

    @grilloparlante: conosco il movimento 5 stelle, ho letto molto su internet del programma e della ventata di freschezza che vorrebbe portare in Italia, ho letto anche l’intervista a Milena Debenedetti, candidata sindaco a Savona, e devo dire che sarebbe bello se le paroe si trasformassero in realtà… Ma purtroppo penso anche che Savona e l’Italia in generale non siano pronti ad appoggiare un “non partito” del genere, non verrà purtroppo capito e quindi non verrà votato… In Italia i partitoni storici sono troppo radicati…

  3. Scritto da grilloparlante

    @Dimici. Proviamo qualcosa di veramente nuovo (sono stati i primi e unici a rifiutare i rimborsi elettorali nelle regioni in cui sono stati eletti), penso che il “movimento 5 stelle” possa essere la giusta scelta per dare un segno di cambiamento. Nò, non è come vincere al superenalotto, l’elettore può ancora essere protagonista…se lo vuole.

  4. Carlo M.
    Scritto da Carlo M.

    Caro Iron Man mi sa che fai un pò di confusione…Marson non è mai stato in nessuna giunta prima di questa e tanto meno nel centro sinistra.
    Piuttosto qualcuno mi puo’ spiegare come si puo’ pensare che UDC e Rifondazione Comunista gestiscano allegramente il futuro della città? O forse il Sindaco pensa a farsi eleggere e poi qualcosa dei savonesi sarà? No perchè ce li vedete l’UDC e Rifondazione decisere sul piano regolatore? Ma daiiiii….Almeno Marson ci mette la faccia e senza aver venduto la città a fette…

  5. Scritto da Dimici

    Ribadisco il mio pensiero, i politici sono uguali a qualsiasi livello… Mi piacerebbe davvero che al potere andasse qualcuno a cui interessa veramente il bene della collettività, ma penso che sia pura utopia ormai…. Più facile fare 6 al superenalotto…