IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, una mostra al “sapore” di legno e di bosco

Savona. La terza mostra del Progetto M.A.G.O. (Mestieri Arti Giovani Orientamento) si terrà nella Sala Mostre, presso il Palazzo della Provincia di Savona, dal 14 al 17 marzo, dalle ore 15 alle ore 17.

Studenti degli Istituti di Istruzione Secondaria di Primo Grado frequentanti classi di terza media ed alcuni laboratori, hanno visitato, intervistato e fotografato varie attività artigianali, artistiche e professionali aventi per tema il legno ed il bosco. La mostra presenta la storia professionale di queste figure raccontando percorsi di vita, di passioni, di difficoltà, di impegno, creatività e ricerca. Elementi che coniugano l’essere artista, professionista e artigiano. Gli studenti hanno incontrato: la Falegnameria Danna di Calizzano che produce abbozzi per le forme delle scarpe ed è la principale azienda nel settore in Italia avendo clienti in tutto il mondo; l’artista Roberto Crotti di Andora, che prosegue una trentennale ricerca intorno alle emozioni archetipiche del legno; gli artigiani Cretella di Savona e Peirano di Carcare che raccontano della profonda passione per la creatività e per la “vitalità” perenne del legno; l’artista Enrico Doglio di Mioglia che realizza sculture che ricordano le visioni delle culture dei nativi nordamericani; il restauratore di barche a vela latina Cecconi di Pontinvrea, capace di dare nuova splendida vita a barche centenarie utilizzando, come i vecchi costruttori e maestri d’ascia, i legni dei nostri boschi.

In mostra anche immagini del mondo del bosco e dei professionisti ad esso legati: la micologa Maria Teresa Basso, di Villanova d’Albenga, tra i principali esperti nazionali ed internazionali, autrice di testi guida nel settore, il biologo Andrea Marsan esperto della fauna selvatica, della sua gestione, protezione, interazione con le attività economiche ed umane, la Cooperativa Il Teccio di Calizzano, presidio Slow Food, che lavora la castagna e commercializza questo antico frutto sia attraverso prodotti tradizionali che altri innovativi, ed infine l’Associazione Tartufai e Tartuficultori di Millesimo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.