IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La foto dei Lettori di IVG.it

Savona, Marco Pozzo premiato da viceconsole ucraino: “Aprire canali di cooperazione istituzionale”

Più informazioni su

Savona. Il presidente del consiglio comunale di Savona, Marco Pozzo, rilancia l’idea della collaborazione iterregionale. Premiato dal viceconsole Maksym Nelim, rappresentante del governo ucraino in Italia, Pozzo è stato insignito dell’onoreficenza per la Cooperazione Interregionale tra la città di Savona e la regione ucraina di Zhytomyr.

“Oggi l’Italia è diventata una nazione multietnica e spesso nel mio ruolo istituzionale mi è capitato di celebrare matrimoni tra persone di diverse provenienze o di ufficializzare la cittadinanza italiana a coloro che dopo anni di aspettative e sacrifici il presidente della Repubblica ha concesso – commenta il presidente del parlamentino di Palazzo Sisto – Ebbene l’emozione di leggere nei loro occhi il raggiungimento di un sogno è sempre stato bellissimo, questi sono stati momenti che ricorderò sempre in ogni caso e li conserverò gelosamente. Inoltre come città gemellata con Mariupol e quindi molto vicini a questo paese, sarà prospettiva futura di invitare una delegazione ufficiale della Regione per aprire canali di cooperazione istituzionale”.

La cerimonia di consegna si è svolta nella sala matrimoni del Comune di Savona. Il viceconsole Nelim ha dichiarato che “è motivo di soddisfazione personale nel vedere quanto siano state apprezzate dalle autorità la capacità per la cooperazione internazionale tra il popolo ucraino residente nel territorio della Liguria e quello italiano e per i progetti di collaborazione umanitaria tra la regione Zhytomyr e la città di Savona”.

“Questo lavoro – ha aggiunto il diplomatico – è stato talmente capillare perchè frutto dell’amore che lo stesso Pozzo nutre nei confronti del mio Paese, essendo la sua compagna mamma adottiva di un ragazzo proveniente da un istituto per minori abbandonati situato nella capitale Kiev. L’opera svolta dal presidente Pozzo e i conseguenti meriti sono serviti a riconoscergli il riconoscimento, che rappresenta il dinamismo, la funzione sociale nel mondo e la voglia di far conoscere le rispettive tradizioni culturali e valori umani”. Marco Pozzo ha quindi ringraziato, oltre al viceconsole Makym Nelim, il governatore della Regione Zhytomyr e il dottor Oleg Sahaydak, rappresentante della Comunità Ucraina in Liguria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.