IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona: dal Comune contributi per la popolazione palestinese della Striscia di Gaza

Savona. Il Comune di Savona si impegna nuovamente in azioni di sostegno a progetti di cooperazione internazionale. E’ stata infatti approvata nella seduta odierna di Giunta delibera, presentata dall’Assessore alla Pace e Cooperazione Internazionale Jorg Costantino, di adesione e sostegno economico al progetto di solidarietà con la popolazione palestinese della striscia di Gaza proposto dall’Associazione “Music for peace Creativi della Notte”.

“Con l’adesione a questo progetto – dichiara l’Assessore Costantino. Abbiamo voluto offrire il nostro sostegno ad una realtà difficile, che vede coinvolta la popolazione di un territorio da anni in emergenza sanitaria e umanitaria”.

Con la delibera di oggi il Comune ha avuto la possibilità di consolidare il progetto di cooperazione con i territori dell’Autorità Nazionale Palestinese (Gaza) avviato negli anni scorsi con l’Associazione “Donne in nero contro la guerra” di Savona e rivolgerlo, considerata l’emergenza post conflitto, all’invio dei materiali alimentari e medicali di prima necessità raccolti dall’Associazione Music for Peace.

Segnala l’associazione Music for Peace: “Al fine di favorire l’introduzione di un’educazione ai Diritti Umani nei curricula scolastici, si propone di mettere a disposizione degli studenti e della cittadinanza le conoscenze, la documentazione e le esperienze maturate in prima persona dai propri operatori durante le missioni umanitarie intraprese. Nel mese di luglio partirà la carovana composta dal materiale raccolto grazie alla partecipazione diretta dei cittadini con destinazione Striscia di Gaza. In loco l’Associazione avrà il supporto logistico della Mezza Luna Rossa Palestinese. Gli aiuti saranno destinati ai civili di Gaza e ai due ospedali Al Awda e Al Quds”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. james bond
    Scritto da james bond

    ..il marchettone prelettorale di rifondazione comunista… Già conta poco nella giunta savonese del cemento, conterà ancor meno, e magari perderà questo inutile assessore…

    Comunque, tanto per informazione, la striscia di Gaza non è governata dall’autorità Nazionale Palestinese ma è sotto il controllo e la tirannia islamica fondamentalista del gruppo terroristico Hamas. Certo le “Donne in nero contro la guerra” (…ma non era meglio donne in rosso?) sono troppo impegnate a “combattere” il loro nemico Israele per accorgersi di sostenere un gruppo terroristico…

  2. Bandito
    Scritto da Bandito

    Provare a chiedere ai savonesi se vogliono contribuire no? Per quel che mi riguarda music for peace può andare a Gaza e restarci, ma senza i miei soldi.
    Meno male che fra poco si vota, e vediamo quanti ancora appoggiano il partito delle piante grasse e dei centri sociali.

  3. IronMan
    Scritto da IronMan

    Sarà . . . ma penso che anche a Savona ci sia – in certi quartieri – la popolazione che da anni si trovi in emergenza sanitaria, umanitaria, e sociale . .