IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona: a Palazzo Nervi la presentazione di un progetto su Haiti

Savona. L’assessorato alla cooperazione internazionale della Provincia di Savona e Find The Cure – Comitato No Profit, domani mercoledì 16 marzo, presenteranno il progetto “Haiti: Gennaio 2010, Il Buco del Mondo – Gennaio 2011, Il Centro del Mondo”. La conferenza sarà alle ore 18, presso la Sala Mostre della Provincia di Savona, e saranno presenti il presidente della Provincia Angelo Vaccarezza e Daniele Sciuto Medico Find The Cure nelle missioni ad Haiti.Durante l’incontro verrà presentato il Project aiutOHaiti e verranno portate le testimonianze dei volontari che hanno partecipato alle missioni ad Haiti.

Project aiutOHaiti: Dopo il terremoto del 12 gennaio che si è abbattuto su Haiti, paese già tra i più poveri nella classifica mondiale, Find the Cure, Associaizone No Profit con sede a Ceriale, si è attivata per portare aiuto alla popolazione. Nella prima missione si sono concentrati gli aiuti in un primo soccorso, con visite mediche e distribuzione di farmaci e di alimenti di prima necessità come il riso. Dopo la prima missione si è deciso di continuare a supportare la popolazione Haitiana con un progetto più a lunga durata che non si spegnesse con la prima emergenza del terremoto, con la duplice intenzione di aiutare uno dei paesi più bisognosi al mondo e tenere viva l’attenzione su Haiti anche nei mesi a seguire.

La Provincia di Savona tramite URPL (Unione Regionale province Liguri), trovando valido il progetto e l’attività di Find The Cure ad Haiti e desiderando aiutare la popolazione colpita dal sisma, è diventata partner importante nel progetto “Project aiutOHaiti”. Dopo un’analisi sul territorio nel mese di luglio 2010 per vedere quali fossero le reali necessità della popolazione, Project OH si prefiggeva la costruzione di due mense per scuole terremotate, in modo che i bambini delle scuole avessero un posto dove mangiare fornito di lavandini e tavoli. Un progetto semplice ma con una ricaduta sia sulla salute, con miglioramento delle condizioni igieniche in uno dei momenti dove il contagio con le malattie è più elevato, sia sull’istruzione e comportamento. Nel mese di gennaio 2011, con la terza spedizione, Find the cure ha ultimato i lavori della prima mensa e controllato quelli della seconda che sarà ultimata per aprile.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.