IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Riviera, 23 punti di scarto nel testacoda con Piombino: è la vittoria numero 23

Quiliano. La Solbat Piombino sarà anche l’ultima della classe, ma non è certo una squadra materasso, come hanno confermato i suoi recenti risultati. Nel palasport di Quiliano la Tirreno Power ha potuto constatare che i toscani sono squadra degna della categoria e ha sofferto fino a metà gara. Poi la differenza di tasso tecnico tra i due quintetti è emersa e il testacoda ha preso una direzione precisa, quella attesa. La capolista ha così messo in cassaforte la vittoria numero 23 in campionato.

Partenza netta per il Riviera che con Bertolini e Paleari si porta sull’iniziale 4 a 0. Orsini e Tonetti cercano di tenere Piombino in linea di galleggiamento, ma è la squadra di casa ad allungare sul 10 – 4, costringendo coach Baroni al minuto di sospensione. Cappa e Sacco, cecchini dai 6,75, portano i padroni di casa sul + 9, vantaggio che non muterà al termine dei primi dieci giri d’orologio.

In avvio di secondo quarto è Ganguzza a fare la voce grossa, mentre dall’altra parte Orsini dimostra tutta la propria classe, segnando da ogni posizione. I ragazzi di coach Ghizzinardi aumentano il gap fino al + 13 sul 34 – 21. Piombino reagisce con Bini, Innocenti e Paoli che piazzano un parziale da 0 a 7, riportandosi sotto. Ganguzza interrompe la striscia di Piombino che però è destinata a ripartire subito dopo con Guerrieri e Tonetti, i quali mettono nella retina i punti che valgono il 36 – 32 all’intervallo lungo.

Dopo la sosta e la partita dei piccoli aquilotti dei centri Astengo e Callandrone, il Riviera torna sul parquet con una grinta diversa e si dimostra concreto nel pitturato così come dal perimetro. I vadesi realizzano un parziale di 10 a 0 che annichilisce gli ospiti. Orsini prova ad opporsi alla fuga della Tirreno Power, ma Bertolini con sette punti consecutivi porta la squadra sul + 20. Ai toscani restano solo le briciole, al punto che nella seconda parte di gara realizzano solamente 23 punti.

Nell’ultimo tempino non accade nulla di sorprendente. Strappano applausi i canestri di Sottana e Paleari, mentre la zona messa in atto da Piombino non serve a ridurre il gap. Vado tocca il massimo vantaggio, + 24, sul 72 a 48. Alla fine la partita si chiude con il tiro libero messo a segno da Bartolozzi, che iscrive anch’egli il proprio nome nel tabellino.

Sul piano della valutazione, la palma di migliore in campo spetta a Paleari con un 25 frutto di 7 su 12 al tiro, 5 assist e la bellezza di 13 rimbalzi catturati. Andrea è rimasto in campo ben 33 minuti. Il rientrante Ganguzza ha giocato 22 minuti, segnando 3 liberi e infilando 4 canestri su 10 tentativi. Per lui anche 5 rimbalzi e 4 falli subiti, 15 di valutazione. Equamente impiegati sul parquet Bertolini, Sacco, Cappa e Gambolati, mentre Sottana ha trovato spazio per 23 minuti. Bedini ha giocato quasi metà incontro, segnando 6 punti, mentre Bartolozzi si è fatto un’esperienza di 3 minuti.

Il Riviera ha tirato con il 42%, mettendo a segno 31 canestri sui 73 cercati. Una percentuale non esaltante ma sufficiente contro il 38% di Piombino, frutto di un 23 su 61. Equilibrio a rimbalzo, 42 contro 39 in favore dei locali, e nei falli commessi: 13 per parte. La differenza, pertanto, l’hanno fatta i tiri presi: i vadesi hanno costuito di più, provando ben 30 volte dalla lunga distanza, con una riuscita del 27%. Per Piombino solo 1 tripla a segno su 9 cercate.

Il tabellino:
Tirreno Power Riviera Vado – Solbat Piombino 78 – 55
(Parziali: 24 – 15, 36 – 32, 58 – 39)
Tirreno Power Riviera Vado: Sacco 7, Bertolini 9, Cappa 9, Paleari 15, Gambolati 8, Sottana 11, Ganguzza 12, Bedini 6, Bartolozzi 1, Bovone ne. All. Ghizzinardi.
Solbat Piombino: Cecchetti, Tonetti 8, Orsini 16, Bini 7, Lucarelli 13, Paoli 3, Innocenti 2, Guerrieri 2, Corsini 4, Garzelli. All. Baroni.
Arbitri: Carmine Ferrari (Capriglia Irpina) e Giuseppe De Prisco (Nocera Superiore).

Ecco quanto è accaduto nella 25° giornata:
Resinex Iseo – Computer Gross Empolese 89 – 72
Press Bolt Saronno – Kenfoster Monza 82 – 72
Claag Firenze – La Falegnami Castelfiorentino 49 – 58
Mazzanti Empoli – Ltc Sangiorgese 68 – 63
Royal Castellanza – Tecnosteel Torino 73 – 66
Minorconsumo.it Prato – Utensili Abc Varese 84 – 80
Elettromeccanica Cecina – Arca Impresa Lucca 94 – 97
Tirreno Power Riviera Vado – Solbat Piombino 78 – 55

La situazione di classifica a 5 giornate dalla fine:
1° Tirreno Power Riviera Vado 46
2° Utensili Abc Varese 40
3° Ltc Sangiorgese 32
3° Royal Castellanza 32
3° La Falegnami Castelfiorentino 32
6° Computer Gross Empolese 26
6° Resinex Iseo 26
6° Kenfoster Monza 26
9° Elettromeccanica Cecina 24
10° Claag Firenze 20
10° Press Bolt Saronno 20
10° Minorconsumo.it Prato 20
10° Arca Impresa Lucca 20
14° Mazzanti Empoli 18
15° Tecnosteel Torino 10
16° Solbat Piombino 8

Domenica 13 marzo alle ore 18 il Riviera Vado sarà in campo a Castelfiorentino per affrontare La Falegnami, squadra che sta attraversando un ottimo periodo di forma ed ha agganciato il terzo posto in classifica.

Clicca qui per vedere alcune immagini dell’incontro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.