IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Relazione Dna: Liguria crocevia per l’ndragheta

Più informazioni su

Liguria. I tentacoli della criminalità organizzata si sono allungati su tutta l’Italia, raggiungendo e stabilizzandosi rapidamente nel Centro e nel Nord del paese. A ribadirlo è la relazione annuale della Direzione nazionale antimafia, che contiene anche indicazioni sulla presenza della ‘ndrangheta in Liguria e un paragrafo dedicato alle infiltrazioni della mafia siciliana in alcune regioni del centro e del Nord Italia.

“La Liguria e’ il più importante accesso alle rotte di approvvigionamento della droga -scrive la Direzione nazionale antimafia nella sua relazione annuale -. Ma la droga è diventata una voce secondaria nell’economia della ‘ndrangheta, l’organizzazione criminale che secondo l’Antimafia ha maggiormente infiltrato la Regione.

Oltre al riciclaggio di denaro, per il quale la ‘ndrangheta ”ha trovato nel Ponente ligure un paradiso, una piazza tranquilla dove svolgere le più proficue attività di estorsione e usura, il tutto all’ombra del paravento legale offerto dal casinò di Sanremo”, la mafia calabrese usa il territorio ligure sia per attività di estorsione (“particolarmente allarmante – scrive la Dna – appare il fenomeno degli attentati incendiari ai danni di esercizi di ristorazione del territorio”) che per l’edilizia. Per quello che risulta dalle fonti di polizia, la provincia di Imperia può essere suddivisa in zone dove operano in accordo famiglie calabresi e campane.

Tutta la zona dell’imperiese sarebbe “area strategica per la ‘ndrangheta – si legge nella relazione della Dna – in ragione della sua posizione di confine con la Francia dove, nella fascia compresa tra la Costa Azzurra e il ponente ligure, e’ stata segnalata più volte la presenza di latitanti di rilievo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.