IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regione, Rossetti su salva precari: “Solo 20 persone hanno risposto alla chiamata”

Regione. Si è conclusa l’iniziativa “salva precari” della scuola  sostenuta  dalla  Regione Liguria attraverso il Fondo Sociale Europeo, con una disponibilità finanziaria  di 3 milioni di euro. Il progetto interessava  160 docenti e una trentina di assistenti amministrativi- tecnici da impiegare  nelle attività straordinarie per l’innalzamento della qualità del sistema formativo regionale. Complessivamente 190 persone, ma solo una ventina di “precari”  ha risposto alla chiamata. Tutti gli  altri, nel frattempo, hanno trovato altre e diverse opportunità di lavoro, nel mondo della scuola (supplenze) e fuori, anche in aziende private. L’impiego dei venti “precari” nei progetti formativi sarà finanziato con 100 mila euro dello stesso Fondo Sociale Europeo.

Spiega l’assessore all’Istruzione, formazione e Università della Regione Liguria Pippo Rossetti: “Noi di fronte ai tagli della manovra e ai bisogni espressi dai sindacati  e dai lavoratori ci siamo mossi subito, avviando un progetto articolato e complesso, nel rispetto dell’accordo Regione/ MIUR siglato nel novembre scorso  e destinato all’arricchimento dell’ offerta formativa e all’orientamento  attraverso l’integrazione e l’ innovazione”.

 “E in tutte le fasi- conclude Rossetti –   non è mai mancata l’ informazione e il confronto con le organizzazioni sindacali con le quali si è fatto un buon lavoro. Il quadro che ci era stato presentato dai sindacati e dalla Direzione Scolastica lasciava pensare a una risposta con numeri di certo maggiori. Vorrà dire che utilizzeremo i circa tre milioni del Fondo Sociale Europeo, rimasti in gran parte inutilizzati, per venire incontro ad altre necessità e bisogni della nostra comunità”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.