IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regione, celebrazioni Unità d’Italia: Lega e Pdl ci saranno, ancora polemiche su Gibelli

Più informazioni su

Regione. Nella cerimonia ufficiale dei150 anni dell’Unità d’Italia la Lega Nord sarà presente attraverso il suo Segretario Nazionale della Liguria Francesco Bruzzone. Secondo Edoardo Rixi, Capogruppo del Carroccio in Regione, “La presenza del Consigliere Bruzzone, in quanto membro dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, è un atto di rispetto istituzionale che dimostra quanto la Lega Nord non voglia dividere il paese ma unirlo attraverso il processo federalista, così come proponevano già importanti figure del Risorgimento quali Cattaneo, Gioberti e Rosmini, figure, che troppo spesso vengono dimenticate”.

“Per quanto mi riguarda – fa sapere invece il capogruppo del Carroccio in Regione, Edoardo Rixi – non parteciperò alla cerimonia, poiché contesto la scelta dei relatori,ed in particolare del prof. Gibelli, storico che mai si è occupato di questo periodo storico e che nei sui scritti ha sempre usato parole offensive nei confronti del centrodestra e della Lega Nord in particolare, perdendo così quell’imparzialità che differenzia lo storico dal propagandista politico. Infine – conclude Rixi – avere come relatore sul Risorgimento uno dei responsabili della chiusura proprio della cattedra di Storia del Risorgimento dell’Università di Genova sembra francamente una presa in giro.”

Anche il Gruppo del Pdl in Regione, pur ribadendo le forti perplessità per la scelta del professor Antonio Gibelli, conferma la presenza alla seduta congiunta dei consigli Regionale, Provinciale e Comunale.
“Il valore della celebrazione nella quale ci riconosciamo pienamente – dichiarano gli esponenti del Pdl – non può essere inficiato da prese di posizione di parte per quanto fondate e giustificate. Rimane il giudizio sulle scelte della Sinistra ligure che ancora una volta non ha perso l’occasione per rimarcare la sua faziosità anteponendo ai valori del Paese logiche di appartenenza e di schieramento” concludono i consiglieri regionali del Pdl.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.