IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Raddoppio ferroviario, Paita: “A Rfi un cronoprogramma dettagliato degli interventi prioritari”

Regione. Accordo sul contenzioso in atto per i problemi ai cantieri del raddoppio ferroviario del Ponente Ligure, sulla tratta San Lorenzo-Andora. Per affrontare la questione, anche su sollecitazione delle organizzazioni sindacali, l’assessore regionale alle infrastrutture Raffaella Paita ha convocato  in mattinata, a Genova,  un tavolo congiunto con il presidente della Provincia di Imperia Luigi Sappa, sindaci dei Comuni interessati, Rfi, itale.

Nel corso dell’incontro RFI ha chiarito i punti chiave della vicenda e si è trovato un accordo con Ferrovial che provvederà al completamento del rivestimento della Galleria Bardellini e a varare il piano piattaforma delle gallerie (posa binari) e altri interventi. I lavori termineranno a ottobre 2011. Rfi ha poi deciso di procedere al ri-appalto delle opere per un costo complessivo di 60 milioni di euro suddivise in due tranche. La prima di 38 milioni di euro riguarda la realizzazione delle gallerie, il completamento dei 900 metri della galleria Poggi e tutti i rivestimenti tecnologici. Sono già pervenute 13 offerte e, a breve, saranno assegnati i lavori. La seconda tranche, pari a 22 milioni di euro, sarà relativa all’appalto complessivo che prevede le opere esterne e le viabilità  di accesso alle stazioni. Infine, RFI ha segnalato la richiesta al ministero di ulteriori 40 milioni di euro non contemplati per gli appalti tecnologici e la viabilità mancante. In ogni caso, ha garantito il completamento complessivo dell’opera entro il 2013, anno in cui si renderà la tratta funzionale.

Spiega l’assessore alle Infrastrutture Raffaella Paita: “Abbiamo anche chiesto a Rfi un cronoprogramma dettagliato di tutti gli interventi in atto per monitorarne l’effettiva tempestività. L’obiettivo è, inoltre, quello di siglare un accordo, con gli enti locali coinvolti e sotto la regia della Regione Liguria, per indicare le opere viabilistiche prioritarie e i relativi tempi di realizzazione”.

“In questo modo – aggiunge la Paita – indicando tempi, priorità e parametri di verifica periodica, si riuscirà a sanare quel percorso tortuoso che ha finora caratterizzato la realizzazione della tratta San Lorenzo-Andora, nonché aiutare le Comunità interessate dal tracciato, alleviando il più possibile i disagi sul territorio. All’incontro abbiamo riscontrato un atteggiamento fortemente coeso tra gli enti e di collaborazione con la Provincia di Imperia, una situazione che fa ben sperare per il completamento dell’opera”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Resist

    “una situazione che fa ben sperare…..”
    chissà quando si vedrà competata la GE-XXmiglia, infrastruttura fondamentale per l’economia ligure.
    E pensare che Scajola con questo tipo di organizzazione voleva farci imbarcare nell’avventura nucleare.

  2. FOLGORE
    Scritto da uomonero

    Sarebbe quasi ora che venissero terminati tali lavori e che come in ogni paese civile o presunto tale ci fossero i tanto agognati 2 binari!