IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Promozione: Finale vicino al trionfo, il Ceriale è secondo

Andora. Undici vittorie consecutive, frutto di 34 reti fatte e 6 subite. L’ultima formazione in grado di fermare il Finale fu la Carcarese, lo scorso 9 gennaio. Impossibile resistere a questo ritmo e così la compagine del presidente Candido Cappa sta facendo il vuoto.

L’Imperia, fino a questa mattina la sua principale inseguitrice, ha lasciato per strada due punti. Sul terreno della Sampierdarenese i neroazzurri sono andati sotto al 35° per un goal di Stefano Pigliacelli e hanno trovato il pari al 3° della ripresa con un calcio di rigore trasformato da Iannolo.

I giallorossi di mister Pietro Buttu, seguiti da una tifoseria calda e numerosa, hanno giocato a Genova Prà contro quella che fu l’ultima formazione a batterli. La capolista si è vendicata e ha prevalso sulla Praese per 2 a 0. Ci sono voluti però ben settantacinque minuti prima che il Finale riuscisse a sbloccare il risultato con Capra. Poco dopo lo stesso Capra ha raddoppiato, metttendo al sicuro il risultato. I finalesi sono scesi in campo con Porta, Kryemadhi, Puddu, Barducci, Ferrari, Olivieri, Capra, Sancinito, Rossi, Perlo, Ferrara.

In seconda posizione torna il Ceriale che, dopo aver incassato tre sconfitte di fila al punto da sembrare destinato ad uscire dalla zona playoff, si è ritrovato e ha conquistato sei punti nelle ultime due gare. A Pietra Ligure la formazione condotta da Gabriele Gervasi si è sbarazzata dell’Argentina con un rotondo 4 a 0. Licata ha aperto le marcature intorno alla metà del primo tempo su calcio di rigore; ad inizio ripresa lo stesso Licata ha siglato la doppietta personale, ancora dal dischetto. Al quarto d’ora i rossoneri sono rimasti in dieci per l’espulsione di Catroppa, reo di una gomitata a Giampaolo Gervasi. I locali hanno segnato il tris al 17° con De Fazio e nel finale hanno chiuso i conti con il goal di Cresci. L’undici iniziale dei biancoazzurri ha visto in campo Scavuzzo, Oberti, Molinar, Gervasi, Pertosa, Calliku, Corsini, Bellinghieri, Haidich, Licata, De Fazio.

Ormai è troppo tardi per rincorrere le posizioni che contano, ma non per togliersi qualche altra soddisfazione. L’Andora ha regalato un bel pomeriggio ai suoi sostenitori regolando per 2 a 1 la Carcarese, riscattando la sconfitta dell’andata. Dopo soli 3′ Pulaj ruba palla a Camilleri che lo stende nell’area piccola beccandosi il cartellino giallo e provocando un calcio di rigore che Garassino non sbaglia. La compagine di mister Mario Pisano gioca bene e crea occasioni con Garassino su punizione, con Giovinazzo che colpisce la traversa con una botta dal limite dell’area e con Oneglio anticipato sulla linea di porta. Nel secondo tempo l’Andora raddoppia con una punizione di Garassino deviata da Fanelli ma, dopo pochi minuti, Ognjanovic anticipa tutti di testa su angolo e batte Blasetta. La Carcarese non si rende più pericolosa e i padroni di casa vanno vicinissimi al tris ancora con Garassino che colpisce la traversa su punizione e con Oneglio che insacca ma si vede annullare la rete per fuorigioco.

I biancoazzurri hanno giocato con Blasetta, Sorgi, Carofiglio, Gagliolo, Gazzano (Calandrino), Garassino, Giovinazzo (Morabito), Danio, Pulaj, Oneglio (Mangone), Rodriguez; a disposizione Lo Iacono, Testa, Carulli, Revello. I valbormidesi guidati da Flavio Ferraro hanno schierato Camilleri, Pastorino, Scannapieco, Bottinelli, Sardo, Ognjanovic, Sturzu (Tregambe), Fanelli (Zerbini), Mela, Piccardi (Fiorentino), Procopio; a disposizione Pesce, Hublina, Carle, Peluffo.

Seconda sconfitta di fila per il Varazze, battuto a domicilio dal San Cipriano. La formazione condotta da Graziano Pastine, oggi in tribuna perché squalificato, ha confermato di avere grossi problemi in difesa. In 26 partite ha incassato ben 61 reti, record negativo del girone. Al Faraggiana il goal di Cossu ha illuso i neroazzurri. I genovesi hanno pareggiato con Marafioti e ribaltato la situazione con i centri dello stesso Marafioti e di Occhipinti. Tiola ha accorciato le distanze, ma Occhipinti ha fissato il punteggio sul 2 a 4. I varazzini sono stati raggiunti dalla Sampierdarenese che, se il campionato finisse con questa graduatoria, sarebbe la loro avversaria nello spareggio per non retrocedere.

Quarta vittoria consecutiva per la Voltrese che spera ancora di poter raggiungere i playoff. Una doppietta di Cardillo e un goal di Mantero hanno messo al sicuro il risultato per i gialloblu nel primo quarto d’ora di gara, poi Murabito ha ridotto il passivo della Golfodianese segnando il 3 a 1.

Successi interni anche per Serra Riccò e Pegliese. La squadra di mister Spissu ha avuto la meglio sulla Bolzanetese per 1 a 0 con goal di Macciò nel finale di gara. Il fanalino di coda del torneo non si arrende al suo destino e ha piegato la Virtusestri per 2 a 0 con marcature di Sofia e Jardi.

L’esito della 26° giornata, nella quale sono state realizzate 24 reti:
Ceriale – Argentina 4 – 0
Serra Riccò – Bolzanetese Virtus 1 – 0
Andora – Carcarese 2 – 1
Praese – Finale 0 – 2
Voltrese Vultur – Golfodianese 3 – 1
Sampierdarenese – Imperia 1 – 1
Varazze Don Bosco – San Cipriano 2 – 4
Pegliese – Virtusestri 2 – 0

In classifica l’Andora è ancora al 5° posto appaiato al Serra Riccò:
1° Finale 56
2° Ceriale 51
3° Imperia 50
4° Voltrese Vultur 46
5° Andora 41
5° Serra Riccò 41
7° Carcarese 37
8° Virtusestri 36
9° Bolzanetese Virtus 35
10° Golfodianese 34
11° Argentina 31
12° San Cipriano 27
13° Varazze Don Bosco 25
13° Sampierdarenese 25
15° Praese 22
16° Pegliese 15

Domenica 3 aprile alle ore 16,00 è in programma il 27° turno con i seguenti incontri:
Virtusestri – Andora
Imperia – Bolzanetese Virtus
Golfodianese – Ceriale
Argentina – Pegliese
Carcarese – Praese
Finale – Serra Riccò
Sampierdarenese – Varazze Don Bosco
San Cipriano – Voltrese Vultur

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.