IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Progetto Margonara, domani capolinea definitivo: Gambardella pronto ai ricorsi

Savona. Pietra tombale sul progetto della Margonara domani con la prevista conferenza dei servizi in Autorità Portuale a Savona. Con la bocciatura del porticciolo da parte della Regione, si chiude l’iter burocratico per la realizzazione del progetto che prevedeva l’approdo turistico con 700 posti barca ed il restyling del fronte mare, oggetto di reiterate contestazioni da parte di comitati cittadini e difensori dello scoglio della Madonnetta.

Giovanni Gambardella è pronto alla battaglia legale. Con la conferenza dei servizi in programma domani, per l’imprenditore si spiana la via della guerra a suon di carte giudiziarie. L’obiettivo, secondo quanto trapela, è anzitutto il risacrimento dei danni. Dopo tredici anni e cinque progetti (quello con la torre-banana dell’archistar Fuksas il più criticato), la giustizia amministrativa sarà chiamata ad esprimersi. Gambardella ha annunciato che se dovesse spuntarla al Tar tornerebbe al primo progetto, quello originario con le case a schiera sul mare, con il quale vinse il bando pubblico.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. IronMan
    Scritto da IronMan

    Non serviranno le carte bollate, passate le elezioni amministrative il porto alla Margonara si farà. Con buona pace degli ambientalisti in salsa rossa . . . Meglio mantere il degrado ora esistente – da favelas del Brasile – che accettare un cambiamento !! Se non ricordo male il Burlando NON aveva cassato il progetto del porto . . .