IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pietra, controllli della municipale sui rifiuti abbandonati: 64 infrazioni nel 2010 foto

Pietra Ligure. Bilancio positivo in merito ai controlli effettuati dal Comando della Polizia Municipale di Pietra Ligure per accertare il rispetto della disciplina sul conferimento dei rifiuti urbani. Nel 2010 sono state 64 le infrazioni rilevate e di vario genere sono stati gli illeciti riscontrati che vanno dal mancato rispetto degli orari, all’indifferenziazione dei rifiuti, all’abbandono in zone rurali.

“Malgrado i frequenti controlli dell’anno precedente che costituiscono un ottimo deterrente, nel solo inizio 2011, si sono registrati depositi non autorizzati di rifiuti ingombranti, soprattutto nel centro storico, con la positiva individuazione dei responsabili e la verbalizzazione di sanzioni per 300 euro ogni trasgressione” scrivono in una nota l’assessore alla Polizia Municipale, Rino Cassanello e l’assessore all’Ambiente, Daniele Pedemonte.

Una recente modifica dei provvedimenti del garante sulla privacy che ha finalmente acconsentito l’utilizzo degli impianti di video sorveglianza, per le verifiche inerenti il non corretto deposito dei rifiuti, fornisce uno strumento incisivo alla polizia municipale per effettuare più mirati e precisi accertamenti anche in orari in cui ordinariamente non presta servizio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    Ha ragione Lui la Plume. Si inventano a livello locale delle regolette strambe che sembran fatte apposta per punire il cittadino e in realtà squalificano il tecnico che con tale leggerezza e dilettantismo le ha inventate…
    Trovo ridicolo che la Polizia Municipale debba dedicarsi a questa attività. In un contesto civile non dovrebbero nemmeno verificarsi le occasioni di infrazione ma è opportuno osservare che quello che cita Lui La Plume è la vera origine del problema: la colpa non sempre è dei cittadini…
    Ma questo ancora è niente….: con il feudalesimo municipale ne vedremo delle belle… sia a livello di tassazioni selvaggie che di vessazioni ai cittadini!!!

  2. F.F.
    Scritto da F.F.

    belin che grande iniziativa!!! sul maremola c’è sempre quell’abbozzo fatiscente di ponte, però installano le telecamere per vedere chi butta cosa e a che ora… saranno molto contenti anche i vigili, di svolgere un servizio così utile alla comunità… fanno tanto rumore per far rispettare gli orari in cui conferire i rifiuti, ma tutte le volte che c’è una qualsiasi manifestazione, soprattutto d’estate, in mezzo alla gente presente nel centro, si fa strada un olezzante camioncino per vuotare quei 4 cestini delle piazza e dintorni!!! belin che grandi pianificatori eh?!

  3. Scritto da re-corona

    giovanotti che scrivete x i vigili e molto più facile controllare chi getta la rumenta che chi freguenta certi bar oppure locali pensateci un pò su e capirete

  4. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Vi e’ una nazione in cui la “giustizia …” viene applicata cosi:
    (si tratta di corna …. vittima il marito colpevole la moglie …… non credo vi sia parita’ fra sessi …)

    la prima volta viene data alla persona fedifraga una forte punizione ….

    la seconda volta la punizione e’ meno forte ….

    la terza volta viene punita la vittima perche’ incapace …….

    Ecco d’accordo sul fatto che l’abbandono dei rifiuti sia un comportamento vergognoso …..
    a parte questo … trovo che vi sia una eccessiva difficolta’ nel conferirli ……

    Forse una bella punizione anche a chi e’ poco disponibile ad accettare la rumenta nell’arco delle 24 ore (al limite) non sarebbe male …..

    Pensiamoci …. se decidiamo di ripulire la cantina …. quando abbiamo la possibilita’ di caricarci in auto la mercanzia da buttare …. negli orari d’ufficio o … nel fine settimana …. o la sera quando rientriamo a casa dal lavoro?

    La raccolta e’ un servizio …. la decisione sugli orari non deve essere lasciata alla discrezionalita’ di amministratori che troppo spesso operano senza tener in alcun conto l’esigenza della popolazione.

  5. Scritto da prettydog53

    è vero quel che si dice in giro, cioè che anche un noto assessore (residente in centro, che ha cordiali e amichevoli rapporti coi vigili) ha preso la multa per non aver rispettato la raccolta differenziata?
    sicuramente poliedrik ne sa qualcosa, a lui la gestapo fa un baffo.

    però i manifesti parlavano di multe da 500 euro, si vede che il buon cassanello ha deciso di fare uno sconto per comitive.