IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pallanuoto, Mallare piange Nicolò Morena: il feretro accompagnato dalle note di Ligabue (foto) foto

Mallare. Un cartellone posto nei pressi dell’altare e che riporta la scritta “Restiamo uniti” circondata dalle foto e dai messaggi degli amici. E poi il feretro portato a spalla dai compagni di squadra sulle note della canzone “Certe notti” di Ligabue, che Nicolò tanto amava. Sono due immagini emblematiche del funerale di questo giovane pallanuotista, di appena 21 anni, morto all’alba di domenica scorsa in un terribile schianto sulla Milano-Brescia. L’addio a Nicolò Morena è stato intriso di momenti commossi.

Dolore, sgomento e tante lacrime hanno accompagnato la cerimonia funebre celebrata da padre Luigi nella chiesa parrocchiale di Mallare, per salutare per l’ultima volta Nicolò. Gli amici e tanti giovani si sono stretti al dolore della famiglia che ha invitato i presenti a non fare offerte ma a devolvere i soldi all’Associazione Vittime della Strada e a chi ha provato lo stesso dolore che adesso ha colpito i genitori del giovane sportivo. Presenti, tra gli altri, i compagni della squadra bergamasca di pallanuoto in cui giocava Nicolò, la rappresentativa della Rari Nantes Savona, l’assessore savonese allo sport Luca Martino.

Don Luigi nel corso dell’omelia ha ricordato la figura di Nicolò, la sua passione sportiva e la grande voglia di vivere. “Sabato scorso Nicolò è andato verso la porta degli avversari per l’ultima volta. Non lo dimenticheremo”, ha detto il parroco che, facendo riferimento al cartello posto vicino all’altare, ha aggiunto: “Dobbiamo ascoltare questo appello e stare uniti e vicini in questo momento di dolore”.

Poi, è stato letto il messaggio che una mamma ha rivolto ai genitori del ragazzo: “Nicolò lascia un vuoto incolmabile… ma deve tenerci vivi il suo ricordo e il suo modo di vivere che sarà sempre un esempio per tutti i nostri ragazzi. Nicolò sarà il nostro angelo che ci guarderà dal cielo”. Infine, prima di raggiungere il cimitero di Mallare, gli amici hanno voluto accompagnare il feretro sulle note di “Certe notti” ricordando quando il 21enne cantava la canzone di Ligabue insieme a loro.

La Rari Nantes e la Pallanuoto Bergamo hanno dato così l’estremo saluto, tra ieri e stamane, alle due giovanissimi promesse dello sport. Nicolò Morena e Francesco Damonte, i cui funerali si sono celebrati ieri ad Arenzano, hanno trovato la morte sull’autostrada A4. Due ragazzi risultano indagati per il fatale incidente: F.C., 24 anni, che guidava la Fiat Stilo su cui viaggiavano anche le due vittime, e L.L.R., anche lui di 24 anni, che era alla guida dell’Audi che ha centrato in pieno la Stilo. Entrambi sono accusati, oltre che di omicidio colposo, di guida in stato di ebbrezza. Dagli esami a cui sono stati sottoposti è infatti risultato che nel sangue avevano un tasso di alcol superiore ai limiti consentiti. Il conducente dell’Audi è stato trovato positivo anche al drug-test.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.