IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pallanuoto, Carisa Savona a gonfie vele: Bogliasco sconfitto 13 a 7

Savona. Sull’onda dell’entusiasmo per aver centrato la finale del Len Trophy, la Rari Nantes Savona ha superato con autorevolezza il Bogliasco, giunto alla Zanelli forte di un ottimo quinto posto in classifica e seguito da una nutrita e rumorosa rappresentanza di tifosi.

Alla prima azione i biancorossi si trovano già in superiorità e, dopo 22″, Goran Fiorentini sblocca il risultato. Poi bisogna attendere 6 minuti esatti per assistere al raddoppio, siglato da Janovic con l’uomo in più. Ad 1 secondo dalla fine del tempo è ancora Janovic, ancora in superiorità, a siglare il tris. Savona subito implacabile nello sfruttare le tante azioni con il giocatore in più: a fine partita saranno ben 16, delle quali 8 andate a buon fine. Per il Bogliasco saranno 4 le reti segnate in sette contro sei su 10 opportunità.

La Carisa vuol mettersi subito in sicurezza: nel secondo tempo trascorrono 46″ e Goran Fiorentini va a segno. Poi è lo stesso numero 12 in calottina bianca a portare sul 5 a 0 la squadra di casa, oggi seguita in panchina da Andrea Pisano per la squalifica di Claudio Mistrangelo. L’astinenza del Bogliasco termina dopo 11 minuti e 11 secondi, quando Magalotti va in rete con l’uomo in più. Immediata la risposta di Smith. Prima della metà gara c’è tempo ancora per le segnature di Magalotti e Astarita. Si cambia vasca sul risultato di 7 a 2.

Per la terza volta il Savona va in goal alla prima azione: questa volta l’avvio dei locali è così fulmineo che Astarita va a segno dopo soli 8″. Forte di 6 reti di vantaggio, la Carisa bada ora più che altro a gestire il vantaggio. Va in goal Bianchi e dopo 19″ replica Aicardi. Camilleri finalizza in rete una superiorità e dopo 1’17” Rizzo lo imita sull’altro fronte. A 1’32” dall’ultimo intervallo Nossek si sblocca e la frazione di gioco termina con 3 reti per parte, con il Bogliasco che ha perso Boero per raggiunto limite di falli.

Quarto tempo e quarta segnatura immediata per la Carisa: dopo 36″ è Lapenna a scrivere il proprio nome sul tabellino. Passano un paio di minuti e il centroboa si ripete, allungando sul + 7 per i locali. La Rari Nantes Bogliasco cerca di limitare i danni e va in goal con Mugnaini. Tra i pali della porta savonese va Antona che gioca così più di metà dell’ultimo tempo. A 3’07” c’è gloria anche per Fulcheris che sigla il goal numero 13 dei padroni di casa. Gli ospiti, privi pure di Alessandro Di Somma, anch’egli al terzo fallo, accorciano nuovamente con Magalotti. Il finale non regala più emozioni. Per 2′ e 57″ non si segna e il Savona archivia con successo un altro incontro.

Il tabellino:
Carisa Savona – Rari Nantes Bogliasco 13 – 7
(Parziali: 3 – 0, 4 – 2, 3 – 3, 3 – 2)
Carisa Savona: Volarevic, Astarita 2, Fulcheris 1, Giacoppo, Smith 1, Rizzo 1, Janovic 2, Angelini, Lapenna 2, D. Fiorentini, Aicardi 1, G. Fiorentini 3, Antona. All. Andrea Pisano.
Rari Nantes Bogliasco: Mina, Magalotti 3, A. Di Somma, Vergano, Bianco 1, R. Di Somma, Nossek 1, Boero, Bettini, Mugnaini 1, Camilleri 1, Deserti, Capanna. All. Jonathan Del Galdo.
Arbitri: Raffale Daniele (Napoli) e Attilio Paoletti (Roma). Delegato Fin: Salino (Albisola Superiore).

L’esito della 20° giornata:
Rari Nantes Camogli – CN Posillipo 7 – 9
Ellevì Nervi – Rari Nantes Florentia 7 – 9
Ferla Pro Recco – SS Lazio 11 – 6
Brixia Leonessa – Igm Ortigia 17 – 8
Carige Olio Carli Imperia – Latina Pallanuoto 9 – 12
Carisa Savona – Rari Nantes Bogliasco 13 – 7

Le prime otto della classifica si qualificano ai playoff scudetto, in programma dal 9 aprile al 18 maggio. Il Savona, nei quarti di finale, incontrerà il Camogli o la Florentia, che oggi ha agganciato gli stessi bianconeri.

Con sette posti già assegnati, l’ultimo disponibile se lo contenderanno nelle due giornate che restano Latina, Ellevì Nervi e Igm Ortigia. Queste ultime due, il 30 marzo a Siracusa si affronteranno in una sorta di spareggio. Al penultimo posto, a nutrire le ultime speranze di permanenza in serie A1, c’è la Lazio che è obbligata a vincere le prossime due partite con Savona e Camogli per sperare di giocare lo spareggio salvezza con Ortigia o Nervi. Un’impresa improba.

La giornata di oggi è stata caratterizzata da due cerimonie dalle emozioni contrastanti. Prima di ogni partita è suonato l’inno nazionale per i 150 anni dell’unità d’Italia e al fischio d’inizio, con le squadre in vasca, è stato osservato un minuto di raccoglimento in memoria dei due giovani giocatori del Nuoto Bergamo Alta, Francesco Damonte e Nicolò Morena, deceduti domenica 6 marzo.

La classifica:
1° Ferla Pro Recco 60
2° Carisa Savona 54
3° CN Posillipo 49
4° Brixia Leonessa 37
5° Rari Nantes Bogliasco 29
6° Rari Nantes Florentia 26
6° Rari Nantes Camogli 26
8° Latina Pallanuoto 21
9° Igm Ortigia 19
9° Ellevì Nervi 19
11° SS Lazio 13
12° Carige Olio Carli Imperia 1

Le partite del 21° turno, in programma mercoledì 30 marzo:
Rari Nantes Bogliasco – Rari Nantes Camogli
CN Posillipo – Carige Olio Carli Imperia
Ferla Pro Recco – Rari Nantes Florentia
Latina Pallanuoto – Brixia Leonessa
SS Lazio – Carisa Savona
Igm Ortigia – Ellevì Nervi

Clicca qui per vedere alcune immagini della partita giocata a Savona.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.