IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Omicidio di Skender Kanyo: 14 anni di reclusione a testa per Ermal Ramaj e Arber Osmanaj

Albisola Superiore. Sono stati condannati con rito abbreviato a 14 anni di reclusione ciascuno Ermal Ramaj, 28 anni, e Arber Osmanaj, 29, due tra i sei imputati per l’omicidio dell’albanese Skender Kayno, avvenuto il 29 dicembre del 2004 ad Albisola Superiore durante un regolamento di conti tra gruppi di sfruttatori che si contendevano una prostituta ucraina.

Per l’uomo cosiderato l’autore materiale della coltellata che aveva tolto la vita a Kanyo, ossia il 32enne Qemal Ramaj (fratello di Ermal, condannato oggi), e per gli ucraini Lesya Detsyk, 28 anni, Stepan Maslo, 46, e Roman Holovaty, 40, l’autorità giudiziaria ha disposto il rinvio a giudizio. Il processo in corte d’assise inizierà il 7 gennaio del 2012.

Al centro dello scontro finito nel sangue una ragazza che, dopo aver avuto una storia con uno dei fratelli Ramaj, voleva uscire da giro della prostituzione e aveva trovato ospitalità presso una casa di Albisola. Lo sgarro aveva attirato la vendetta della banda di sfruttatori, sfociata nell’accoltellamento di Skender Kayno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Droppy

    per certa gente servirebbero metodi medioevali…….

  2. pirata
    Scritto da pirata

    Pochi … ma almeno spero se li facciano tutti!!!