IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Morte di Morena e Damonte: guidatore denunciato per omicidio colposo e guida in stato di ebbrezza foto

Bergamo. E’ stato denunciato per omicidio colposo e guida in stato di ebbrezza il giovane bergamasco di 24 anni coinvolto nell’incidente stradale nella notte tra sabato 5 e domenica 6 marzo sull’autostrada Brescia – Milano, che è costato la vita a Nicolò Morena e Francesco Damonte, due giocatori di pallanuoto della Rari Nantes Savona che in questa stagione erano in prestito al Bergamo, squadra di serie A2. Secondo i test effettuati in ospedale F. C., il conducente della Fiat Stilo, dove viaggiavano i due sportivi, aveva un tasso alcolemico superiore allo 0,80 (limite massimo consentito è 0,50).

Il terribile incidente è avvenuto nella notte di sabato 5 marzo intorno alle 4,55 sull’A4, in territorio di Ospitaletto e in direzione di Bergamo. C’è stato un primo scontro: un autoarticolato sloveno guidato da uno slovacco ha tamponato una Panda, ma il camionista è rimasto illeso e il conducente dell’utilitaria, un 56enne di Peschiera Borromeo, ha accusato soltanto ferite lievi. Il tir si è fermato in prima corsia, mentre la Panda è finita nella scarpatina a bordo strada.

Poco dopo è arrivata una Fiat Stilo guidata da un bergamasco di 24 anni, F. C., di Stezzano, che ha centrato il tir e si è ribaltata coricandosi infine su un fianco in terza corsia. Il 24enne è riuscito a uscire dall’auto (per lui ferite non preoccupanti), mentre i suoi due amici, Nicolò Morena, 22enne di Mallara e  Francesco Damonte, 21enne di Arenzano sono purtroppo morti sul colpo. Successivamente sono arrivate due Alfa Romeo guidate da altrettanti bergamaschi (C. S., 55enne di Albano, e L. P., 47enne di Viadanica) che hanno colpito i detriti dei mezzi finiti in pezzi senza subire conseguenze e infine è arrivata un’Audi A4, con due bergamaschi di Palosco a bordo, che ha urtato la Stilo: ferite lievi per un 24enne di Palosco, L. L. R., il conducente, e prognosi di 40 giorni per un 38enne.

Francesco Damonte, al primo anno a Bergamo, era un difensore dotato di un buon tiro ed era stato un po’ la sorpresa della stagione. Proprio ieri, sabato, aveva realizzato un gol nella trasferta vittoriosa di Vigevano (11-9) della Pallanuoto Bergamo, 5ª in serie A2 con 20 punti e allenata da Andrea Pelizzoli. Nicolò Morena, al suo secondo anno a Bergamo (anche lui in prestito dal Savona), era invece un centrovasca, un buon ricambio dei titolari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.