IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Minimizzare i rifiuti urbani, la Comunità del Giovo ospita i partner del progetto Alcotra

Più informazioni su

Sassello. Il 24 e il 25 marzo la Comunità Montana del Giovo ospita tutti i partner del progetto Alcotra R2D2 per una verifica intermedia delle iniziative messe in campo dal progetto e sul suo territorio proprio nell’ambito di R2D2 che, ricordiamo, si concentra su 5 azioni: compostaggio domestico, promozione all’uso di pannolini lavabili, riduzione imballaggi e pubblicità, riduzione dei rifiuti alimentari e raccolta differenziata del rifiuto. Il progetto Alcotra R2D2 si pone infatti l’obiettivo di offrire agli enti partecipanti, attraverso lo scambio di esperienze e l’attuazione di iniziative pilota, modelli e strumenti per migliorare la politica locale di minimizzazione dei rifiuti urbani, con particolare riguardo al tema della prevenzione della produzione.

L’iniziativa, inserita nel Programma di cooperazione transfrontaliera Interreg ALCOTRA approvata e finanziata dall’Unione Europea, è finalizzata allo scambio di esperienze e all’attuazione di modelli e strumenti per migliorare la politica locale di minimizzazione dei rifiuti urbani. La Comunità Montana ha partecipato in particolare a tre azioni, compostaggio domestico, riduzione dei rifiuti e raccolta differenziata. Per quel che concerne il compostaggio domestico, tema su cui alcuni comuni avevano iniziato ad operare da alcuni anni con discreto successo, sono stati promossi 16 corsi di compostaggio attraverso una campagna di comunicazione che ha coinvolto tutti i Comuni aderenti. A tutti i partecipanti (circa 450 in totale) è stato distribuito materiale informativo tematico.

Visto il successo di questi incontri, sono in programma ulteriori corsi, in alcuni dei comuni della Comunità Montana, che si svolgeranno nei prossimi mesi di aprile e maggio. Un risultato significativo a livello complessivo di progetto su questo tema, è la redazione di una guida metodologica per la conduzione di programmi di promozione del compostaggio domestico, destinata ai tecnici ed agli Amministratori Comunali.

“Molto importanti sono anche le iniziative portate avanti in collaborazione con l’Istituto Scolastico Comprensivo di Sassello: l’adozione della pratica del compostaggio nel plesso scolastico di Sassello, con l’installazione di 5 compostiere e l’ausilio di un esperto; la progettazione di un centro di divulgazione per il compostaggio domestico e la raccolta differenziata, da implementare presso le scuole di Giusvalla” sottolineano dalla Comunità del Giovo.

“Sul tema della riduzione dei rifiuti si sta operando in due campi, il primo, in linea con la normativa che vieta l’utilizzo dei sacchetti di plastica a partire dal 1 gennaio 2011, prevede a breve la distribuzione alla popolazione di shopper in cotone con il logo del progetto, mentre per il secondo si è appena pubblicato un bando per la realizzazione di Ecofeste, dedicato alle associazioni e proloco che si impegnano a ridurre l’impatto dei rifiuti durante le stesse. Un’altra iniziativa prevede il dimensionamento e la progettazione di massima di un ecocentro a servizio dei sei comuni della Comunità Montana” concludono i promotori dell’iniziativa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.