IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Medie Alighieri ad Albenga, Comitato genitori: “Spinti solo dai nostri figli…”

Più informazioni su

Albenga. Un comitato spontaneo costituito dal gruppo preoccupato di genitori contrario alle soluzioni fino ad ora presentate sul progetto di accorpamento delle scuole medie Alighieri con il plesso delle Mameli, da cui già dipendono per organizzazione e direzione didattica.

“La cosidetta ‘petizione fuorviante’ non è circolata durante l’incontro nell’aula magna della Alighieri, bensì è frutto di dubbi nati dopo il confronto tra noi genitori. Si ricorda a tutti che questo movimento è nato da genitori provenienti da esperienze e situazioni di vita assolutamente diverse e che non si sarebbero neanche conosciuti se non fosse stato per il disappunto sul progetto del Comune” precisano le firmatarie della nota.

“Se qualcuno obbietta che la nostra spinta è stata creata ad hoc da qualcuno, la risposta è che è vero! Sono stati i nostri figli e noi genitori, tutti quanti persone che non hanno voglia di essere trattati solo come degli ostacoli per interessi che,con molta probabilita’, sono di equilibrismo partitocratico; e come gli ostacoli, anche noi, dobbiamo essere rimossi. Gli equilibri e il benessere di una comunita’ sono fatti da tante piccole o grandi cose, anche da abitudini e situazioni consolidate che possono, anzi devono essere migliorate e non peggiorate e la scuola e’ una di queste”

“Si ricorda comunque che anche la sede dell’attuale Alighieri ha effetivamente bisogno di un ritocco per chiunque occupi i locali (ci sono i fondi per questo?). Tra l’altro ignoriamo se il Comune puo’ obbligare la Direzione didattica a spostare una scuola e se il Direttore è consapevole di tutte le responsabilita’ sul piano sicurezza e antincendio che si prende nel momento che, per qualsiasi situazione gestionale, il numero di studenti preventivato passasse, ad esempio, da 499 a 501 e se per qualche altro motivo venisse superato il numero di venti aule, perchè allora cambierebbe tutto nuovamente. Bisogna anche capire se i ragazzi della terza media della Mameli svolgeranno l’esame in un eventuale cantiere o se sara’ spostato in altra sede, con un impatto emotivo almeno da vagliare, e pensiamo che domandare queste cose ai delegati della cittadinanza sia un diritto incontestabile e sia obbligatorio per la giunta rispondere in maniera esaustiva.

“Aspettiamo anche un commento autorevole dal Provveditorato agli studi. La situazione delle scuole di Albenga sta raggiungendo il limite, se non lo ha gia’ passato, a tutti i livelli e gradi e interventi tampone sono assolutamente inutili e irritanti perchè i figli sono di tutti e crescendo si troveranno ciclicamente ad affrontare le stesse problematiche”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.