IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Maricone: “Integrare l’aeroporto di Villanova nel sistema ligure, l’esempio di Nizza-Cannes”

Più informazioni su

Villanova d’Albenga. “Bisogna inserire l’aeroporto C. Panero nel sistema trasportistico regionale e del Nord Ovest, nell’ambito dell’offerta complessiva del trasporto aereo, tanto sull’incoming dei turisti, anche di nicchia, quanto sul normale traffico passeggeri. Guardando ad esperienze vicine a noi credo che la formula di Nizza per lunghe tratte e Cannes per voli locali o privati, ad esempio, può rappresentare un indirizzo vincente e di efficenza anche per la Liguria, penso a Genova per voli più a lunga percorrenza e a Villanova per voli turistici, privati o per tratte minori. Quindi per il sistema aeroportuale sarà indispensabile sviluppare una complementarietà nei voli e nei servizi”. Lo ha detto il presidente della società Ava Maurizio Maricone, a margine della presentazione del bilancio di esercizio del 2010 e del nuovo logo ideato per il Clemenete Panero.

“Mi auguro che l’aeroporto di Villanova possa essere considerato una vera infrastruttura trasportistica, sia dalla Regione che dallo Stato, ci sono i presupposti per il rilancio e quindi è necessario un sostegno per la parte pubblico. Nel piano nazionale dei trasporti, redatto con Enac e Ministero, non si prevede la chiusura dei piccoli aeroporti, ma l’integrazione in sistemi trasportistici più ampi, per questo pensiamo di aver fatto una scelta vincente cominxciando ad integrare il trasporto aereo con quello su gomma e rafforzeremo ancora di più nei prossimi mesi le sinergie tra Ava e Tpl” ha concluso Maricone.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. ossalopp
    Scritto da ossalopp

    Effettivamente, con l’attuale giunta regionale Burlando così disfattista, c’è ben poco da sperare per Villanova (e non solo, purtroppo!)… Basti vedere come è messo il nostro scalo principale di Genova: provare per credere!!
    L’esempio di Cannes-Mandelieu calza a pennello, certamente, ma parliamo di Francia, un altro pianeta… Meglio allora darsi da fare in modo autonomo e studiare nuove possibilità: mai pensato, per esempio e senza strafare, ad una collaborazione continuativa con Heli Air Monaco?!? E non aggiungo altro, visto che al Panero ci saranno già molteplici geni del marketing all’opera…

  2. Scritto da Aurelio Bianchi

    Purtroppo anche l’Aeroporto di Genova non ha senso.
    Ha i passeggeri di una stazione ferroviaria di provincia e i costi di New York.

  3. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    Quindi Maricone, studiati un po’ come mandare avanti la baracca DA SOLO senza aiuti di Stato e senza invocare integrazioni che arrecherebbero solo disagio all’utenza.

  4. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    …L’aeroporto di Villanova d’Albenga deve essere chiuso. Non serve a niente e costa uno stroppello alla comunità mantenerlo. Se vogliono mantenerlo i privati che si accollino tutto loro. I Liguri quando devono prendere l’aereo vanno a Genova o a Nizza.
    Tutte le maneggie per camuffarlo da “internazionale” relamente, ad opera di qualcuno che lo voleva usare solo per scopi personali, non seno servite a niente. Prendiamo il volo per ROma: lo si sa che quasi sempre i voli non partivano e i passeggeri venivano portati in taxi a genova a spese della compagnia e quindi della collettività? I motivi delle mancate partenze spesso erano inesistenti e invocavano situazioni di lcima avverso quando invece non vi erano motivi. Come mai? Quanto è costata la maneggia?…mi piacerebbe saperlo.
    Se quei quattro arricchiti vogliono avere l’aviosuperficie per atterrare con il loro executive che se lo tengan loro e che si paghino TUTTO. L’Italia è piena di Aeroporti che sarebbero da CHIUDERE perchè IMPRODUTTIVI ed eternamente in passivo.

  5. ossalopp
    Scritto da ossalopp

    Concordo, “roberto 2″… Sarebbe più facile cercare una sinergia internazionale con lo scalo di Nizza!… Mi sembra quindi che alla gestione del Panero continuino a mancare le idee per riuscire finalmente a decollare, nel vero senso della parola!!! ;-)