IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Manifestazioni Unità d’Italia a Genova, Rixi (Lega Nord): “Eventi faziosi cui non parteciperemo”

Genova. “Abbiamo perso un opportunità, quella di utilizzare questa ricorrenza per unire veramente il Paese, anche abolendo la storia a senso unico, tenendo un convegno di alto profilo storico e culturale.” Così commenta Edoardo Rixi capogruppo del Carroccio in Regione Liguria dopo essere venuto a conoscenza che martedì 15 a Palazzo ducale in seduta comune: Provincia, Regione e Comune di Genova, celebreranno i 150 anni d’Italia con una Lectio magistralis di Antonio Gibelli e Giovanni Marongiu.

“Come Lega ci eravamo espressi già contro la presenza dell’ex sottosegretario del Governo Prodi, il prof. Marongiu. Infatti il docente ha sempre manifestato apertamente, fin dal 1994, posizioni antifederaliste. Avevamo chiesto che ci fosse la presenza anche di un relatore che si rifacesse all’anima federalista del Risorgimento, quella di Rosmini o Cattaneo”.

“ Il Risultato – continua Rixi-, è che la sinistra ha optato per il docente di storia Antonio Gibelli, famoso fra gli studenti genovesi per le sue simpatie sinistrorse, ma ancor più noto per la sua ultima pubblicazione del 2011 dal titolo ‘Berlusconi passato alla Storia’. In questo libretto un intero capitolo viene dedicato a ‘Leghismo: carnevale xenofobo’ ed il resto ad attacchi al Governo che a suo avviso sarebbe illiberale, al ministro Maroni che secondo il docente sarebbe favorevole alla negazione dei diritti universali dell’Uomo, al Premier che è egoista, per l’illegalismo ecc…”.

“E’ chiaro- concludere Rixi – che noi non solo non parteciperemo a questa iniziativa fatta per dividere ma contestiamo che ancora una volta fondi pubblici vengano utilizzati per manifestazioni faziose che nascondendosi dietro una falsa facciata di patriottismo risultano solo mere strumentalizzazioni politiche. Noi della Lega siamo scafati, e non prendiamo certo lezioni di storia da certi personaggi. Questa Lectio Magistralis è diventata una Farsa, tanto valeva chiamare Dario Fo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Total War
    Scritto da Space Limit

    meglio tardi che mai..anche i nipotini e le nipotine di lenin e mao tse tung, che fino a 30 anni fa, giovi a tutti ricordarlo, bruciavano i tricolori “fascisti”, adesso si son riscoperti fan della nazione. piu che fan siete proprio fun….a questo punto, pur volendoli vedere sparire dalla faccia della terra, rispetto di piu i comunisti rimasti duri e puri. almeno non si sono venduti l’anima al diavolo per un voto in più.

  2. paperino
    Scritto da lorenza

    dimenticavo. Il Ministro Brunetta emanerà circolare esplicativa…. così avremo TRE opinioni.

  3. paperino
    Scritto da lorenza

    ma se non si riesce nemmeno a sapere se sia festivo oppure no questo fatidico 17 marzo 2011. Gli uffici chiusi e i dipendenti costretti a usufruire di un giorno di ferie. L’ospedale che ti da l’appuntamento per il 17 e se non lo ricordi tu che dovrebbe essere festivo l’impiegato non lo ricordava…..Ma che festa è ? il Ministro La Russa vorrebbe festeggiare mentre il Ministro Calderoli vorrebbe lavorare… ma se non riescono ad unire l’opinione di due ministri che c’azzecca tutto ciò?? Ma fatemi il piacere…..

  4. Scritto da genoa1893

    @dimici…. scusa l’errore di battitura, dopo proprio c’è da inserire la parola paese…. quando si tratta di certi argomenti si ha troppa fretta di scrivere!!!! grazie!!

  5. Scritto da genoa1893

    Visto che vedevo i consigli sul professor Antonio Gibelli, voleva anche consigliare un altro testo molto importante e per nulla complesso…. Paul Ginsborg, Belusconi. Amibizioni patrimoniali in una democrazia mediatica. edito einaudi…. leggetelo insieme al testo del prof. gibelli… vi si aprirà un mondo!!!!!
    @dimici se veramente gli italiani sono così ignoranti della propria storia sarebbe il caso allora di prendere provvedimenti, non gridare solo allo scandalo…. l’unico strumento per far sì che ogni italiano sappia la storia del proprio si ritrova nella scuola… che oggi questo governo sta falcidiando, accusandola di strumentalizzare il sapere. allora impegniamoci tutti a rendere più consapevoli le future generazioni di cosa voglia dire essere italiani, se ciò avverrà tutti questi commenti risulteranno inutili, e la festa dell’unità d’Italia sarà pura prassi e momento di festa e riflessione……