IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Loano, Moni Ovadia con “Cabaret Yiddish” chiude la stagione teatrale

Loano. Sarà Moni Ovadia, domani sera, a chiudere la fortunata stagione teatrale loanese, promossa dall’Assessorato al Turismo e alla Cultura del Comune di Loano, nell’ambito del circuito La Riviera dei Teatri – Provincia di Savona e della stagione dei Teatri del Ponente Ligure. Alle 21, nel Cinema Teatro Loanese, si alzerà il sipario sullo spettacolo da camera “Cabaret Yiddish”, di cui Ovadia è autore oltre che interprete.

La lingua, la musica e la cultura Yiddish, quell’inafferrabile miscuglio di tedesco, ebraico, polacco, russo, ucraino e romeno, la condizione universale dell’Ebreo errante, il suo essere senza patria sempre e comunque, sono al centro di “Cabaret Yiddish” da cui è poi derivato il più celebre Oylem Goylem.

Lo spettacolo ha la forma classica del cabaret comunemente inteso. Alterna, infatti, brani musicali e canti a storielle, aneddoti, citazioni che la comprovata abilità di Moni Ovadia sa rendere gustosamente vivaci. Si tratta di un viaggio che conduce al centro della cultura ebraica di cui lo Yiddish è la lingua e il Klezmer la musica.

“Cabaret Yiddish” “sa di steppe e di retrobotteghe, di strade e di sinagoghe”, è il racconto del mondo del piccolo villaggio ebraico delle terre zariste o dell’Europa centro-orientale, fatto di un popolo povero di piccoli artigiani, di operai, di rabbini, di mendicanti, ma anche quello degli ebrei arrivati in America e del loro rapporto conflittuale con questa terra. Tutto questo è ciò che Moni Ovadia chiama “il suono dell’esilio, la musica della dispersione”: in una parola della diaspora.

La musica Klezmer deriva dalle parole ebraiche Kley Zemer, che si riferiscono agli strumenti musicali (violino ed archi in genere e clarinetto) con cui si suonava la musica tradizionale degli Ebrei dell’est europeo a partire all’incirca dal XVI secolo. Moni Ovadia sarà accompagnato dai musicisti Emilio Vallorani al flauto, Paolo Rocca al clarinetto, Albert Florian Mihai alla fisarmonica e Luca Garlaschelli al contrabbasso.

Confermato il servizio gratuito “A teatro in bus a Loano” per tutti coloro che sono in possesso di abbonamento o biglietto della stagione La Riviera dei Teatri – Provincia di Savona e che hanno difficoltà a muoversi con propri automezzi. Vendita biglietti presso Lollipop dischi – Via Garibaldi 64, Loano – tel. 019.675488. Costo dei biglietti: 18,00 euro (intero) e 16,00 euro (ridotto – hanno diritto al biglietto ridotto i minori di 18 anni, i maggiori di 65 anni, gli spettatori provvisti di abbonamento ad una delle rassegne de La Riviera dei Teatri – Provincia di Savona). Diritto di prevendita 1,20 euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.