IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Liguria, Confart e Coarge assieme per sostenere le piccole e medie imprese

Liguria. Confart Liguria e Coarge hanno sottoscritto questa mattina un accordo di collaborazione strategica per dotare le oltre 19 mila aziende associate di uno strumento ancora più incisivo nel favorirne l’accesso al credito. E’ il nuovo capito che fa parte del processo di riorganizzazione che sta interessando gli otto confidi liguri, i consorzi per la garanzia dei fidi che agevolano le imprese nell’accesso ai finanziamenti.

“L’accordo di oggi – afferma l’assessore regionale allo Sviluppo economico Renzo Guccinelli – rappresenta un ulteriore importante tassello nel processo di razionalizzazione dell’intero sistema dei confidi liguri che la Regione ha fortemente voluto. In questo modo riusciremmo a garantire alle imprese un sostegno del tutto efficace per aiutarle a ottenere da parte del sistema bancario il credito di cui necessitano per la normale operatività”.

Confart Liguria, dopo la fusione per incorporazione delle quattro ex cooperative artigiane di garanzia delle province della Spezia, Savona e Imperia, è oggi il principale veicolo del processo di rafforzamento dei confidi dell’artigianato e conta quasi 13 mila soci.

Coarge è la cooperativa di garanzia che opera da oltre 30 anni nella provincia di Genova e conta, al 2010, quasi 7 mila imprese associate. “L’accordo tra Confart e Coarge segna una tappa storica per molti aspetti – concordano Marco Merli, presidente regionale di Cna Liguria e Giancarlo Grasso, presidente regionale di Confartigianato Liguria – non solo perché mette fine a una rivalità tra due realtà che affondano le loro radici in una storia comune, ma, soprattutto, perché offre alle imprese liguri e a quelle artigiane opportunità e strumenti del tutto nuovi e più forti che nel recente passato”.

Il primo punto che i due confidi vogliono consolidare è la rete di contatti con le imprese: oltre alle cinque sedi di Confart Liguria e a quella di Coarge, i consorzi potranno anche contare su una vasta rete di sportelli rappresentati dagli uffici territoriali di Cna e di Confartigianato.

Una diffusione capillare che consentirà alle imprese di poter accedere con più facilità ai servizi offerti dagli stessi in materia di supporto nell’accesso al credito. Contestualmente Confart Liguria e Coarge collaboreranno per arrivare a una progressiva condivisione di processi e know how, mettendo in comune risorse personali ed economiche, per fornire il miglior servizio di supporto alle pmi nei rapporti con il sistema bancario. Pur mantenendo separate le proprie strutture, i due confidi opereranno in grande sinergia, presentandosi nei confronti del sistema bancario e degli altri soggetti istituzionali come un organismo unitario.

“Con questo accordo – ribadiscono Vincenzo Ciliberti, presidente di Coarge, e Mauro Strata, presidente di Confart – si apre un processo di valorizzazione, integrazione e razionalizzazione dei due confidi di riferimento del comparto dell’artigianato: il percorso, seppur complesso, consentirà alle imprese liguri di disporre di strumenti ancora più efficaci per garantirne l’accesso al credito”.

I dati al 31 dicembre 2010 dimostrano che la somma dell’operatività di Confart Liguria e di Coarge individua il più grande confidi ligure per numero di operazioni garantite in essere: quasi 4 mila per Confart, circa 3 mila per Coarge, per un importo di finanziamenti di oltre 143 milioni di euro e 76 milioni di euro; l’importo delle garanzie residue ha raggiunto, rispettivamente, i 70 e i 38 milioni di euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.