IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La giunta alassina “taglia” l’assessore “infedele”: revocato l’incarico a Zavaroni

Alassio. La giunta alassina perde un pezzo, o meglio decide di propria volontà di revocare la delega ad uno dei suoi assessori che si sarebbe dimostrato “infedele”. Si tratta di Loretta Zavaroni, assessore alle Politiche sociali che, nei giorni scorsi, ha manifestato la propria volontà, in vista delle amministrative di primavera, di schierarsi contro l’amministrazione di cui ha fatto parte per questi cinque anni.

“Alla luce delle dichiarazioni spontaneamente rilasciate nei giorni scorsi ad alcuni esponenti politici alassini – si legge in un comunicato del Comune – il sindaco reggente, Giovanni Aicardi alla presenza del Coordinatore Provinciale del Pdl, Santiago Vacca, ha convocato nel suo ufficio l’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Alassio, Loretta Zavaroni, per chiedere conferma delle sue intenzioni per le oramai prossime elezioni amministrative alassine. Quest’ultima, nel confermare di aver deciso di volersi candidare in contrapposizione all’attuale amministrazione, ha fatto una scelta che comporta una evidente contrarietà all’operato dell’attuale giunta, apertamente criticato dall’aggregazione a cui oggi fa riferimento, facendo venir meno il rapporto fiduciario con il Sindaco Reggente che le ha chiesto di comportarsi con coerenza e di restituire spontaneamente la delega di assessore ma che, visto il rifiuto, ha ritenuto di procedere con la revoca dell’incarico di assessore. Una decisione che non deve sorprendere. Le scelte della Dr.ssa Zavaroni hanno comportato una legittima separazione con l’attuale amministrazione, che la ringrazia per il lavoro svolto durante questi recenti anni di comune percorso”.

D’accordo anche il coordinatore cittadin del Pdl , Emanuela Preve: “Approvo in pieno l’operato del sindaco reggente nell’aver stigmatizzato il comportamento politico di un assessore che gli ha formalmente dichiarato di volersi contrapporre, nella prossima tornata amministrativa, all’attuale maggioranza. Con le revoca delle deleghe d’assessore si è voluto dare un segnale di una dovuta coerenza nei confronti dei componenti della giunta e dei consiglieri di maggioranza ma anche di necessaria chiarezza nei confronti dei simpatizzanti e degli elettori di questa amministrazione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da giangi

    Brava Loretta e bravo AVOGADRO … A proposito, Buona fortuna, vedrai che la coerenza della Sig.ra Zavaroni sarà premiante anche nei tuoi confronti come è successo ai suoi ex-compagni (ops collaboratori) !!!!

    per IRON MAN: ma la ZAVARONI non meritava il ruolo che rivestiva per la professionalità e per I VOTI che portava a MELGRATI ??????

    …proprio belle queste scenette…

  2. Scritto da mrb

    Apprezzo molto la Signora Zavaroni per la sua simpatia, disponibilità e voglia di fare, purtroppo però forse per ingenuità, non voglio pensare male, non ha capito che le dimissioni doveva darle dal momento, secondo me ancora inopportuno, della decisione di candidarsi in uno schieramento apertamente critico con l’attuale amministrazione.

  3. IronMan
    Scritto da IronMan

    Bravo Melgrati !! basta falsi e democratici. . . meglio pochi ma buoni !!