IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Installa un congegno per eludere i controlli: fermato un altro camionista “stacanovista”

Spotorno. Il camionista stacanovista pizzicato nei giorni scorsi dalla Polizia municipale di Albenga non sembra essere il solo a tentare il record di ore di resistenza alla guida. Le sue quotidiane diciotto ore in viaggio senza mai riposare potrebbero essere state superate da un suo “collega”, altrettanto imprudente ma decisamente più scaltro.

Si tratta di un autotrasportatore polacco – Lucas G. di 22 anni – fermato dalla Polizia stradale di Savona ieri sera, a bordo di un autocarro, sulla A10, tra i caselli di Spotorno e Finale Ligure, in direzione Ventimiglia, dopo un viaggio lungo un numero imprecisato di ore. “Imprecisato” perchè, al momento di controllare i tempi di guida e di riposo – grazie al nuovo strumento in dotazione alle forze dell’ordine, ossia il cronotachigrafo digitale – gli agenti hanno scoperto che l’ingegnoso camionista, aveva installato un congegno in grado di compromettere il fuunzionamento dello strumento stesso.

In pratica, il 22 enne polacco, aveva posto, vicino a quella che potremmo definire una sorta di “scatola nera” del camion, un magnete che ha impedito di registrare il numero di ore in cui il motore del mezzo è rimasto acceso, e dunque il numero di ore che l’uomo ha trascorso alla guida. L’autotrasportatore è stato così multato di 1600 euro, gli è stata revocata la patente e il mezzo è stato sottoposto a fermo amministrativo.

Ora, gli agenti della Stradale, insieme alla Procura savonese, stanno verificando se sussista anche la possibilità di denunciarlo penalmente in base all’articolo 437 del Codice penale che, in pratica, prevede anche il carcere per chi manometta o rimuova strumenti atti a prevenire gli infortuni sul lavoro. Per chi, insomma, non ha rispetto della propria vita. E nemmeno di quella degli altri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. pirata
    Scritto da pirata

    Ma stiamo ancora a chiederci se sta gentaglia, ha rispetto della vita altrui??? Boh, della loro chi se ne frega ma dei milioni di italiani che ogni giorno percorrono le nostre autostrade a qualcuno che fa le Leggi ed è chiamato a giudicare, interessa???