IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Garlenda, museo multimediale della 500: serata nel segno di Abarth

Più informazioni su

Garlenda. Martedì 22 marzo, nuovo appuntamento al Museo Multimediale della 500 “Dante Giacosa”. Antonio Erario, classe 1974, lavora per il Centro Stile Fiat ed ha partecipato alla realizzazione della 500 del 2007, ma il suo cuore batte per il cinquino storico: colleziona modellini ed ha trasformato la sua passione e la sua competenza in un volume dedicato all’opera di Carlo Abarth, l’uomo che diede lo sprint alle piccole utilitarie. “500 Abarth – Tutti gli scorpioni velenosi” è il titolo del libro realizzato da Erario che sarà presentato domani sera e che è anche legato ad una bellissima iniziativa benefica: con i proventi della sua vendita ha finanziato la costruzione di una scuola materna nella città di Cajamarca in Perù, una struttura che è già una realtà.

La serata con Antonio Erario segue quella dell’8 marzo dedicata naturalmente alle donne: la socia genovese Marina Re ha raccontato le sue esperienze in giro per l’Italia e anche all’estero a seguito della partecipazione a vari tour per auto d’epoca. Il cinquino non concede molti comfort e spazio per bagagli ed accessori tanto cari alle signore, ma al momento giusto lo spirito d’avventura (e di adattamento) che non è estraneo all’universo femminile sa prevalere sulla preoccupazione per acconciatura e trucco! Questo specie quando la 500 diventa prezioso strumento per conoscere luoghi, persone e culture diverse. Ed è un problema di cultura, di sensibilità e di organizzazione l’assistenza alle donne vittime di violenza, donne la cui volontà è spesso annientata dalla paura per sé stesse e per i propri figli: ne ha parlato il maresciallo dei Carabinieri Davide Chaia, nel suo intervento molto seguito e partecipato (tra il pubblico anche Colomba Tirari, presidente Unicef della Provincia di Imperia). Un argomento non facile, ma importante e che è stato doveroso affrontare, nel segno della volontà del “Dante Giacosa” di trattare non solo temi strettamente legati alla 500.

Prossimo appuntamento martedì 5 aprile: si parlerà di gare di regolarità con David Arlandi. “Incontriamoci al Museo” – che gode del patrocinio del Comune di Garlenda – proseguirà fino a metà maggio.

Nelle foto: Marina Re e Davide Chaia

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.