IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Frana Murialdo, Russo (Pd): “Vaccarezza si ricordi che il presidente della Provincia è lui e non altri”

Savona. “Si sta accumulando un ritardo rispetto alla tabella di marcia comunicata a suo tempo dal presidente della Provincia di Savona per l’apertura del bypass della frana sulla S.P.51 che dal 24 dicembre scorso ha paralizzato l’Alta Val Bormida. Crediamo che per i cittadini, gli studenti, le aziende, i commercianti di Murialdo, Calizzano e Bardineto, che stanno letteralmente calpestando fango da Natale, poco importa del dibattito politico imposto da Vaccarezza, che non perde occasione per polemizzare con il territorio e scaricare su altri le responsabilità per questi ritardi. Occorrerebbe ricordagli che il presidente della Provincia è lui e non altri”. Lo scrive in una nota Marco Russo, Capo gruppo consiliare in Provincia del Partito democratico.

“I sindaci del territorio, i rappresentanti delle associazioni, i cittadini chiedono giustamente da tempo che venga risolto il problema, non che vengano distribuiti meriti e demeriti, scatenando inutili e stucchevoli polemiche. Immediatamente dopo la frana gli amministratori dell’Alta Val Bormida hanno proposto alla Provincia la soluzione del ponte Bailey e la viabilità alternativa per superare il disagio, vista l’impossibilità di operare da subito per la rimozione della frana stessa, che comunque rimane la questione nodale da affrontarsi. I sindaci, a partire da quello del Comune di Murialdo, non hanno mai polemizzato o scatenato la rissa sulla questione, hanno sempre e solo sollecitato per la risoluzione rapida del problema e hanno profuso tutte le energie per sostenere la Provincia, compiendo atti rapidi e concreti” prosegue Russo.

“Il Consiglio provinciale ha approvato all’unanimità quelle soluzioni presentate dal consigliere Mauro Righello e dal gruppo provinciale del Pd, che ha impegnato la Provincia ad operare rapidamente. Chiediamo che il presidente della Provincia si attenga a quei precisi impegni presi e se vi sono ritardi li motivi con elementi seri e non con assurda polemica” conclude il capogruppo provinciale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.