IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Forza Nuova a Savona: “Comunisti ostaggi di un’ideologia malata e perversa”

Savona. I Giovani Comunisti li hanno additati come “persone non gradite” a Savona, città medaglia d’oro al Valor militare per la Resistenza che, dicono, “non può accettare l’arrivo di un soggetto politico dichiaratamente neofascista, xenofobo e omofobo”, e hanno annunciato un presidio di protesta nella giornata di sabato 12, in occasione dell’incontro del partito di destra presso l’hotel Riviera Suisse. Ora, i diretti interessati rispondono a quella che considerano una provocazione gratuita.

“Nella giornata di sabato 12 si svolgeranno due manifestazioni di opposte tendenze politiche che rispecchiamo anche due modi diametralmente opposti di pensare il presente e di immaginare il futuro della città nei prossimi anni – si legge in una nota firmata dal Coordinamento Regionale di Forza Nuova – Da una parte, infatti, ci saranno Forza Nuova e Nuova Destra Savonese, che da mesi organizzano riunioni, pubbliche manifestazioni, incontri, senza aver mai creato problemi e meno che mai subito manifestazioni di ostilità nei suoi confronti. Un movimento che si è schierato in prima linea in difesa dei cittadini savonesi, contro le banche che affamano il popolo, contro la mancanza di sicurezza in città, per uno sviluppo urbano più sostenibile, per l’attuazione del mutuo sociale, e soprattutto per farla finita con le tante, troppi risorse economiche sprecate e buttate al vento per progetti inutili e/ o mai realizzati. È evidente che una lista di destra, seria e responsabile, ottimamente guidata da Ugo Ghione, che parla di microcredito e di partecipazione dei lavoratori e commercianti alla gestione della cosa pubblica, possa dare fastidio perché romperebbe quel gioco di potere locale messo in atto dalla sinistra e non ostacolato, anzi favorito, da un centro destra pallido, triste, condannato alla sconfitta”.

“Dall’altra parte i comunisti, ormai lontanissimi dal tessuto sociale della città, ed incapaci di vivere il presente e progettare il futuro, ostaggi di una ideologia malata e perversa, si tuffano nel passato, anche quello molto poco glorioso, per trovare motivo di esistere – si legge ancora – Forza Nuova lontana e distante da qualsiasi tipo di contrapposizione ideologica che troppe vite e troppi lutti ha generato negli anni ’70, rilancia con forza il proprio progetto politico per la città e invita la cittadinanza e le forze politiche che si riconoscono in una contrapposizione pacifica e civile, a partecipare alla rassegna libraria di sabato 12 marzo presso l’Hotel Riviera Suisse dalle 9 alle 19”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da francone

    Chi inneggia al fascio o peggio ancora riesuma il nazismo rappresenta la feccia del mondo.
    I comunisti invece tutta brava gente.

  2. folgore
    Scritto da folgore

    @unbe
    concordo che chi si ispira a movimenti nazisti ed antisemiti non debba avere troppa visibilità, ma lo stesso trattamento dovrebbe essere riservato a chi manifesta in nome dell’uguaglianza comunista sfasciando vetrine, creando danni, costringendo i cittadini e le attività commerciali al coprifuoco, chi con la scusa dell’associazionismo democratico occupa centri sociali, spaccia droghe e fomenta l’anarchia.
    Però dal momento che a costoro è concesso tutto addirittura non ci si può permettere nemmeno di far notare xciò agli interessati avendo un presidente della regione che finanzia i centri sociali, democraticamente si lascia spazio anche a FN a patto che si attenga per legge all’articolo costituzionale riguardante il partito fascista(essendo io dell’idea già citata qui che sarebbe opportuno averne uno anche per il partito comunista!).
    Ricordo a Unbe che l’antisemitismo non è esclusiva dei nazifascisti, suggerisco di dare un’occhio ai libri di storia alla voce kulaki unione sovietica periodo stalinista.

  3. maver80
    Scritto da maver80

    @unbe Già perchè ai comunisti si dovrebbero stendere i tappeti rossi…………………

  4. unbe
    Scritto da unbe

    Forza nuova è un movimento dichiaratamente nazifascista (i loro siti lo dimostrano ampiamente). I nazifascisti non dovrebbero essere bene accetti da nessuna parte, non soltanto a Savona.