IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Estorsione, costringeva ragazza con problemi psichici a consegnargli soldi: condannato

Più informazioni su

Savona. Approfittando del suo stato di deficienza psichica e fisica, si era finto suo amico e l’aveva convinta a prelevare dallo sportello bancomat facendosi consegnare, in tutto, duemila euro in contanti. La ragazza, in totale buona fede, non si è accorta che il giovane in realtà voleva solo i suoi soldi ed è stata raggirata. Questa mattina però, il protagonista di questa storia, Cristian Coppola, 29enne savonese, in Tribunale ha patteggiato una condanna a tre anni e sei mesi di reclusione e 1000 euro di multa per estorsione, violenza e minacce (con l’aggravante di averli compiuti ai danni di una giovane donna con problemi psicologici conosciuta e avvicinata come amica solo per evidenti ragioni di interesse e opportunità). In aula, prima della lettura della sentenza, l’imputato ha chiesto pubblicamente scusa per il suo gesto.

Secondo l’indagine condotta dagli inquirenti, Coppola avrebbe iniziato a chiedere alla ragazza, che vive con i genitori, prima piccole somme in denaro, poi inducendola a effettuare prelievi agli sportelli bancomat. La denuncia ai militari era arrivata dopo una serie di episodi di violenza e minacce ascoltati via telefono anche dai genitori della ragazza. Erano poi cominciate le indagini degli investigatori che oltre al fermo di Cristian Coppola (che mesi fa, insieme ad altri due ragazzi, era stato arrestato dalla polizia con l’accusa di concorso in danneggiamento e in tentativo di furto ai danni di un’edicola di piazza Mameli), avevano portato anche alla denuncia, a piede libero, di un altro savonese che, tra l’altro, era stato tra i suoi complici nel raid in centro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. sampei29
    Scritto da sampei29

    Crimine veramente odioso che spero venga punito con una pena esemplare!

  2. Scritto da gigghy

    una vera rumenta.

  3. pirata
    Scritto da pirata

    Schifoso ominicchio!!!

  4. Scritto da Giuliano Bernat

    che parassita! trovati un buco per nasconderti e restaci insieme ai tuoi amici balordo!

  5. Giudice
    Scritto da Giudice

    Vergogna.