IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Emergenza Libia, Albisola pronta ad accogliere 50 profughi

Albisola S. “Credo che nessuno possa chiamarsi fuori dalla gestione dell´emergenza profughi – sostiene il Senatore Franco Orsi, anche in qualità di Sindaco di Albisola Superiore – Duemila, per la Liguria, sono molti, ma se ognuno fa la sua parte il problema si può gestire. La cosa migliore è dividere i profughi in gruppi piccoli. E´ più facile, in questo caso, garantire condizioni di qualità dell´accoglienza e ridurre possibili impatti negativi”.

“Anche il Comune di Albisola, di cui sono Sindaco, può svolgere la sua parte se si tratta di 50/70 migranti e, se ci sono le risorse e le condizioni di sicurezza, possiamo accoglierli – prosegue Orsi – Stamane prenderò contatto con il Presidente della Regione Burlando. Spero che ogni Sindaco della regione si ponga il problema di come dare un contributo. In questo caso non avremo problemi a dare la risposta di solidarietà che è richiesta alla Liguria. Mi auguro che, a differenza del passato, vengano evitati assembramenti di centinaia di persone. La logica dei piccoli gruppi è senza dubbio la risposta migliore da ogni punto di vista. E poi ci piace l’idea che si parli e si agisca non solo sotto il profilo militare, ma soprattutto sulla questione umanitaria”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. jchnusa
    Scritto da jchnusa

    e pensare che orsi è lo stesso sindaco che ci aveva chiuso le strade ricordate il coprifuoco estivo ? ora ha scoperto di essere buono e accogliente ma per favore…………
    certo resta da capire se è veramente un azione umanitaria o più verosimilmente una marchetta politica

  2. Matteo Scarso
    Scritto da topolini

    purtroppo l’europa ci impone di accoglieri e se non lo facciamo ci arriverebbero delle multe salatissime, ma allo stesso tempo quando glie stato chiesto, vista la quantità di clandestini, di prendersene qualcuno anche loro, tutti che si sono ritirati. e questo significa essere in europa??? io direi che bisogna rimandarli a casa loro a nuoto.
    Oltre tutto se avete visto qualche servizio del TG non sono ancora scesi dai barconi che già iniziano a lamentarsi( non o niente da mangiare, devo dormire in strada etc etc) basta ne abbiamo i cammasisi pieni

  3. goldrake
    Scritto da goldrake

    Bene, bene ora cerchiamo di mettere un po’ d’ordine anche se sarà molto difficile.
    Maroni quando ha pensato alla provincia di Savona pensava ad una zona di Varazze, bella
    e ben conosciuta, famosa per il verde e la vista mare.
    Orsi pensava al prorpio giardinonon attrezzato con i servizi igienici e l’uso cucina ma per questo sopperirà alle manchevolezze con casa propria.
    Berruti credo che possa insediarne qualche centinaio alla Fontanassa tanto, per i nomadi stanziali i Savonesi stanno già pagando da tempo; certo si dovranno posizionare parabole in più e far sapere ai residenti che, aggiungere un posto a tavola……….
    Certo non sappiamo quanti migranti ospiterà lo stato del Vaticano, Montecalo e tutti gli altri stati europei che forse dimenticano che il Mediterraneo non è più un sacro confine della
    Patria ma che a essere stato violato è il confine europeo.
    I nostri giovani sono senza futuro, la nostra Italia sembra non averne.
    Che triste 150° Anniversario! La nostra Italia con una grande Bandiera Tricolore è seduta
    e si sta asciugando le copiose lacrime almeno, io, la vedo cosi’.

  4. Bruno Pirastu
    Scritto da Bruno Pirastu

    50 ad Albisola, Tot a Savona, altri a Vado ….. prepariamoci a vederli sui Bus e treni che useranno per stare insieme.

  5. Belan
    Scritto da Belan

    e certo! Diamogli anche la villeggiatura ad Albissola a questi CLANDESTINI e NON PROFUGHI!
    Notare che sono quasi tutti tunisini!

    Mia suocera , per venire a trovarci dall’Ucraina, deve portare in Ambasciata tanti di quei documenti che la metà basta ! Quanto guadagna,che lavoro fà , se ha una casa , l’estratto conto in banca, un anticipo di spese , assicurazione sanitaria, eventuali altri visti…e il tutto per ottenere un solo visto turistico di 2 settimane!
    E questi , belli freschi , arrivano sulle loro zattere per non fare nulla e pretendere!
    Ma rimandateli a casa loro!
    E non con un ponte aereo a nostre spese , ma con la stessa zattera con cui sono arrivati!

    NON NE POSSIAMO PIU’! Questa è un invasione!