IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Elezioni Spotorno, in campo la lista “Navighiamo Insieme”

Spotorno. Gli ex consiglieri comunali Alberto Imovilli e Matteo Ravera hanno formato un gruppo di iniziativa culturale, politica e sociale “Navighiamo Insieme”, pronto a scendere in campo in vista delle elezioni amministrative.

“Nonostante le molte parole, riteniamo che sinora poco o nulla di concreto sia stato fatto dai tanti, troppi, schieramenti in campo in vista delle prossime elezioni amministrative di Spotorno, per consentire ai cittadini di effettuare una scelta di fiducia, professionalità e rinnovamento” si legge in una nota.

“Le posizioni dei raggruppamenti a noi confinanti, ed in particolare dei possibili candidati a Sindaco, sono caratterizzate dalla riproposizione di nomi e di schemi già ben noti alla politica spotornese degli anni passati e poco spazio è lasciato alle nuove generazioni, specialmente a chi potrebbe offrire preparazione tecnica, competenza ed entusiasmo al servizio del proprio Paese nel prossimo futuro, portando al contempo nuove energie e superamento di vecchie e ritrite polemiche”.

Il progetto amministrativo del gruppo è basato su tre punti essenziali: rinnovamento graduale della classe politica dirigente, sostenuto da contributi di esperienza e maturità; dare a Spotono un governo stabile e di lungo periodo; costruire una civica amministrazione formata da persone che hanno una visione chiara dei bisogni del paese, che si stimano e si comprendono.

“Continueremo a lavorare in questa direzione per rappresentare una forza che, traendo i suoi ideali nella moderna cultura del centro e della sinistra, possa ottenere il consenso di chi vuole cambiare pagina per ritrovare un confronto vero e costruttivo che consenta di anticipare i problemi futuri e di risolvere quelli presenti. Comunque vada, speriamo che una volta di più gli spotornesi non si riconoscano in partiti stanchi e chiusi in se stessi, ma che vogliano premiare le aspirazioni, gli stimoli e le scelte di cui Spotorno ha realmente bisogno” conclude la nota.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. xfiles
    Scritto da xfiles

    Ma il gruppo Navighiamo Insieme non si era già presentato alle amministrative del 2009? E su tre liste contendenti non si era piazzato terzo?
    Dunque proprio una novità non pare, considerato che il Sig. Ravera è stato sindaco per 2 mandati negli anni 90, cedendo poi il testimone a Giancarlo Zunino (cenro destra) nel 1999…
    In questo comunicato si dice tutto e si dice niente. Sono belle parole, ma possono essere dette e condivise da tutte le liste.
    Dunque dove sta la novità?

  2. Scritto da Maurizio S

    Che belle parole, peccato che nulla di quanto detto sia vero,in quanto il sig Ravera rappresenta quanto di peggio vi è nella vecchia politica, un cosiddetto “indipendente” di lungo corso (quelli che non si schierano mai e come i serpenti li acchiappi dalla coda ed escono dalla testa ) ha pure scelto il giusto nome ” Navighiamo insieme” per andare dove? e con chi? una lista che già la scorsa volta era arrivata terza ed aveva fatto vincere il centrodestra spotornese, per poi sostenere quell’amministrazione in maniera subdola e inutile sino all’ultimo consiglio comunale dove il suo gruppo è l’unico che si è presentato in consiglio comunale per non farla cadere. Una giunta definita anche dal suo principale ispiratore Giancarlo Zunino d’incapaci. E pensate un pò al cospetto di Ravera a palazzo arcore gli assessori si recavano per i suggerimenti di merito, ed insieme nulla sono riusciti a concludere in due anni di amministrazione.
    Meno male che li aiutava lui ,immaginatevi, cosa sarebbe successo senza, magari avrebbero saputo far di meglio.
    Il suo rinnovamento è forse legato a questioni urbanistiche?? la risposta e ben conosciuta in tutto il paese che hanno già dato abbondantemente per scelte scellerate. Farebbero bene a considerarla anche i burattini che lui maneggia e spaccia come rinnovamento.