IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Elezioni Savona: il candidato Idv Christian Bagozzi interviene sul tema lavoro

Savona. Il Candidato Idv Christian Bagozzi in vista delle prossime elezioni a Savona interviene sul tema: “Per riuscire a superare questo difficile momento di crisi cercherò di attuare le linee guida di Italia dei Valori sul tema del lavoro, come favorire le assunzioni a tempo indeterminato abbattendo il costo del lavoro, stabilire un salario minimo di ingresso per i giovani (non meno di 1.000 euro) e riconoscere gli ammortizzatori sociali ai precari e a tutti coloro che ne sono privi”.

“In seguito ad un’analisi della situazione savonese sempre accuratamente aggiornata, la mia politica operativa sarà volta ad approfittare, per la creazione di nuovi posti di lavoro, delle grandi opere pubbliche e private. Con la collaborazione del mio partito, mi adopererò affinché queste opere possano essere realizzate da consorzi e/o aziende artigiane insediate nel nostro territorio. Particolare riguardo sarà rivolto alla categoria
degli ultraquarantenni che, in balia delle difficoltà legate alla loro età (divorzi, licenziamenti improvvisi, cessazioni di attività non più sostenibili), non trovano facilmente un ricollocamento sul mercato e la loro età (non vicina alla pensione) li porta a dover subire gravi difficoltà sociali” conclude Bagozzi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. G.B. Cepollina
    Scritto da G.B. Cepollina

    …”non è reato, nè tantomeno moralmente sbagliato fare l’immobiliarista e possedere una porsche”… wow… è una svolta storica per “compagni” come leva… speriamo che continuino così, specie se chi fa l’agente immobiliare (il mio caso, non l’immobiliarista…) con correttezza ed onestà la Porsche, magari usata, se la compra con i suoi soldi e non con indennità e stipendi ottenuti da incarichi politici…
    Nonostante, ovviamente, non condivida nulla del programma e delle azioni di un partito come l’IDV mando un in bocca al lupo a Cristian, che mi pare metta entusiasmo nella sua avventura politica.

  2. christianbagozzi
    Scritto da christianbagozzi

    Visto la moltitudine dei quesiti e dei punti di vista trattati nei commenti, invito chiunque voglia approfondire gli argomenti del mio programma elettorale ad uno dei miei incontri con i cittadini che terrò prima delle elezioni.

  3. leva1974
    Scritto da leva1974

    ecco, non è reato, nè tantomeno moralmente sbagliato fare l’immobiliarista e possedere una porsche, ma semplicemnete, dall’italia dei valori, mi sarei aspettato un candidato un po’ più vicino al popolo viola.
    Sia chiaro che è una critica al partito, non alla persona che evidentemente è molto capace nel suo mestiere ed ha anche il giusto spirito imprenditoriale.

  4. folgore
    Scritto da folgore

    Tolta la chimera dello stipendio minimo, degli ammortizzatori sociali a pioggia per tutti ecc che in un periodo dove non ci sono nemmeno i soldi per chi lavora immaginiamo dove prendere quelli per chi non lavora.
    Se non c’è lavoro è perchè non c’è richiesta di beni e l’economia è ferma, di conseguenza non ci sono profitti e movimenti di denaro, quindi mi piacerebbe sapere dove verrano presi sti soldi, ovviamente dalle tasche dei pochi che ancora lo hanno un lavoro ed a breve finiran tra le fila dei disoccupati!
    L’IdV a livello nazionale ma soprattutto locale come scritto e ribadito poi nel post “…la mia politica operativa sarà volta ad approfittare, per la creazione di nuovi posti di lavoro, delle grandi opere pubbliche e private”, ottime intenzioni che mal si conciliano con:
    – Piattaforma Maersk, 300 posti di lavoro diretti + indotto + lavori di realizzazione…IdV CONTRARIA
    – Ampliamento centrale di Vado, 20-30 posti di lavoro + lavori di realizzazione + sostentamento di un azienda Ligure (3400 dipendenti) che costruirà l’impianto e che fatica a tirare avanti…IdV CONTRARIA
    – Investimento nella ricerca e realizzazione del Nucleare con assetamento posizione delle aziende italiane (negli ultimi 2 anni un centinaio assunzioni)…IdV CONTRARIA
    Difficile sostenere certe idee se poi i fatti le mandano a pallino!Da capire poi con che coraggio si sostengono!
    Da ultimo passi l’attenzione per gli ultraquarantenni licenziati, disoccupati, malati, ma i divorziati cosa caspita c’entrano?
    Non gliel’ho imposto io e neppure la legge di sposarsi e tantomeno di divorziare, scelta loro, fatti loro!
    Ora dovremo mantenere pure quelli che hanno lasciato un posto fisso per andare all’avventura e sono rimasti senza lavoro? Se uno divorzia è colpa della crisi? Ma per favore!

  5. Scritto da dartagnan

    Egregio sig. Bagozzi Savona è una città con molti problemi che si trascinano irrisolti da anni, questo vuol dire che chi ha governato non ha saputo(mancanza di capacità)o non ha voluto(asservimento achi dalla città trae solo il propio beneficio economico) provare a risolverli. Savona è una città con un’età media alta con un’inversione di tendenza negli ultimi grazie a circa 6000 stranieri; è una città cara per gli affitti perchè grazie all’inesisrenza di un piano regolatore si nè permesso la costruzione di abitazioni troppo cpstose, è una città vecchia perchè non si fa niente per attrarre produzione e i giovani vanno dove possono trovare lavoro. Savona è unacittà del nord solo per posizione geografica; ma con percentuali di occupati vicine alle città del sud e di questo un pò la colpa è di chi sta governando (le stesse persone con cui lei vorrebbe governare).Mi dica sig. Bagozzi 2 progetti concreti con cui lei potrebbe provare a creare lavoro e ad avere alloggi che un professore o un postino o un infermiere possa permettersi, ma 2 cose serie non le fantasie “bugiarde”di chi è in campagna elettorale.