IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Elezioni Borgio, Pier Luigi Ferro candidato del centrodestra: Giancarlo Vadora lascia la politica

Borgio Verezzi. Il centrodestra ha sciolto i nodi e alla fine il nome del candidato sindaco per Borgio Verezzi è quello che, sin dall’inizio, era risultato papabile. A rappresentare Lega Nord e Pdl nella corsa elettorale delle Comunali sarà Pier Luigi Ferro, attuale vicesindaco e dirigente scolastico.

Il professor Ferro, che ha collegamenti non solo con il mondo scolastico ma anche con quello associativo ed ecclesiastico, ha incassato il benestare del Carroccio, dove può contare su una delle esponenti di punta, Carla Mattea, sua collega insegnante e assessore provinciale a viabilità e lavori pubblici. E’ in allestimento il point elettorale in via Matteotti, mentre sabato prossimo sarà presentata ufficialmente la lista.

Per quanto riguarda il sindaco in carica, Giancarlo Vadora sceglie il momento per il ritiro dalla politica. Ma nessun appoggio alla campagna elettorale di uno dei candidati e, del resto, la convivenza in giunta con il suo vice Ferro non ha mai brillato per armonia. “Dispongo di un solo voto e vedrò come usarlo quando saranno noti tutti i nomi nelle liste – ribadisce Vadora – Non mi interessa sbilanciarmi su nomi che vengono inseriti come miele per le api. Valuterò sulle singole persone. Ho già dato il mio impegno amministrativo per Borgio Verezzi in questi dieci anni, ora preferisco fare come Cincinnato e ritirarmi nel mio campicello”.

In competizione nell’agone elettorale è già sceso Renato Dacquino, manager farmaceutico in pensione, in campo con la lista civica “Borgio Verezzi Viva”, che, pur volendo rimanere indipendente, ha ricevuto il consenso del Pd.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Baciccia
    Scritto da Baciccia

    Redazione!!!!!! Queste menzogne scritte senza vergogna dai supporter di Ferro sono da censurare e da vagliare con ESTREMA ATTENZIONE. Chiedo che venga pubblicato il “decalogo” del programma di Dacquino, per rispetto delle verità, e che venga biasimato chi come Iride spara a casaccio non avendo argomenti seri,:
    1)Ascoltare le esigenze dei Cittadini, lavorare in spirito di servizio, avere una gestione partecipata creando un sistema di relazioni sociali che rafforzi la coesione, la sicurezza e la solidarietà.
    2)Predisporre per il presente e per il futuro di Borgio-Verezzi il Piano urbanistico Comunale finalizzato alla tutela del territorio, al recupero dell’esistente e del patrimonio storico ambientale; alle vere ed indispensabili esigenze abitative, al mantenimento delle aree verdi e alla valorizzazione della qualità urbanistica.
    3)Rivalutare e valorizzare il verde e l’arredo urbano per la bellezza e a sostegno della vocazione turistica del nostro paese .
    4)Salvaguardare la collina di Verezzi e le cinque borgate, l’arenile, le grotte, l’acqua pubblica.
    5)Fare le azioni necessarie per dare vita al paese( isola pedonale in via Matteotti e sviluppo di iniziative a sostegno della vitalità locale).
    6)Affrontare concretamente le opportunità : scuola nuova con asilo nido, area municipio, passeggiata a mare , viabilità, parcheggio Roccaro, ex hotel Lido, RTA,Legnano, Torrione,depuratore e acquedotto
    7)Progettare un piano che razionalizzi la viabilità, che riduca il passaggio di mezzi pesanti dal centro, che faciliti l’accesso alla zona artigiana, che favorisca l’utilizzo di crose e collegamenti interni.
    8)Dare in tempi rapidi una soluzione adeguata e sicura alle attese per il sottopasso verso la spiaggia.
    9)Identificare e realizzare aree di incontro e aggregazione: piazza Marconi deve essere recuperata rispettando le volumetrie oggi esistenti e non penalizzando l’apertura attuale verso cielo e mare.
    10)Lavorare in rete, per i servizi sociali e organizzativi, con altre realtà locali,regionali e nazionali per avere risorse adeguate e sinergie
    11)Dare una spinta decisiva alla valorizzazione dell’identità culturale di Borgio-Verezzi attraverso i suoi teatri e il recupero dei suoi simboli

    ….I pignoli potrebbero obiettare che non sono “top ten” perché non sono dieci, ma Borgio-Verezzi merita qualcosa di più, quindi sono undici.

  2. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    Borgio si è salvata dal deturpamento solo grazie ai vincoli che dal’alto tutelano il territorio. Non fosse stato per quelli, gli specialisti del calcestruzzo, come a Loano, Alassio e Ceriale, avrebbero trasformato anche la graziasa cittadina in “…una Borgio da bere…” .

    Qui la scommessa è cercare di andare oltre il nulla e trasformare l’ovattato, lussuoso e riservatissimo dormitorio per ricchi in un paese da vivere….
    Non resta che sperare in Dacquino.

  3. Scritto da principe

    @iride: ma che sciocchezze vai a dire…? la cosa curiosa è che, come sempre è successo, il professore e i suoi seguaci, in quanto privi di argomenti, anzichè confrontarsi in modo costruttivo sui programmi elettorali, preferiscono buttare della gran m….enta sugli avversari..!!! ma non vi vergognate??? tanto lo sanno tutti che ferro ha fatto di tutto, e per tutto intendo TUTTO, perchè potesse avere l’appoggio a candidato sindaco del pdl e soprattutto della Lega!!! La cosa curiosa è che ancora va a dire che la sua è una lista civica quando dentro il point elettorale ci sono in bella vista le bandiere di lega, pdl e fli…!!!

  4. iride
    Scritto da iride

    Caro Baciccia meglio il nulla che distruggere un paese…. quello che vedremo se vince dacquino & c.

  5. Baciccia
    Scritto da Baciccia

    preside, vicensindaco, amministratore di condomini, presidente di associazioni, ospite fisso a sagre dei fugasin e festival teatrale… di sicuro due certezze: 1) non cambierà niente 2) chi ha troppe cose da fare, non riesce a fare niente di nuovo
    … aggiungo una terza certezza: 3) avrà un sacco di scuse per il nulla che ha concluso in decenni di attività pubblica