IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Eccellenza: Cairese fermata sul pari, colpaccio della Loanesi

Savona. Il Bogliasco D’Albertis non si ferma più: sette vittorie consecutive, dieci successi nelle ultime undici partite giocate. Impossibile tenere questo ritmo e così la Cairese, pur vantando una media superiore ai 2 punti a partita, si trova ora a 3 lunghezze dai biancocelesti.

La capolista ha regolato il Ventimiglia per 3 a 0 con il centri di Battaglia al 20° del primo tempo e la doppietta nella ripresa di Jonathan Romano, al 30° e al 41°. Anche per la Cairese l’impegno interno con il Vallesturla sembrava non dovesse riservare particolari problemi. Opposti ad una formazione senza particolari esigenze di classifica, i gialloblu hanno sbloccato il risultato dopo pochi minuti di gioco con Tallone. Nella ripresa, però, i valbormidesi si sono scoperti frequentemente, andando alla ricerca del raddoppio, e hanno rischiato troppo, fino ad essere puniti allo scadere, quando Ranieri ha infilato in rete il pallone del pareggio.

Per i cairesi è l’undicesimo segno “X” stagionale, davvero tanti. L’allenatore Mario Benzi ha schierato questo undici iniziale: Binello, Dini, Iacopino, Solari, Cesari, Barone, Faggion, Tallone, Alessi, Torra, Lorieri.

Distante 4 punti dal primato, ad una sola distanza dalla Cairese, c’è la Pro Imperia. La formazione guidata da Giancarlo Riolfo vuole centrare il traguardo minimo del secondo posto e ha rilanciato la propria candidatura battendo per 3 a 0 il Sestri Levante. Il risultato è stato sbloccato da Lamberti su calcio di rigore sul finire del primo tempo; nella seconda metà di gara ancora Lamberti e Ambrosini hanno arrotondato.

In chiave salvezza, spicca la vittoria della Loanesi all’Andersen di Sestri Levante, campo di gioco del Rivasamba. I rossoblu, prima di oggi, erano l’unica squadra a non aver mai vinto in trasferta. Dopo 12 partite, nelle quali hanno raccolto la miseria di 2 punti, hanno sfatato questo tabù. Non è stato facile, tanto che ad una decina di minuti dal termine la squadra di mister Amedeo Di Latte era sotto di un goal.

Gli ospiti sono scesi in campo con Rossi, Guarino, Grande, Pastorino, De Rosa, Illiano, Battuello, Bellissimo, Giglio, Cattardico, Monteleone. I loanesi sono stati agevolati dall’espulsione di Cella dopo soli 9′ di gioco, ma il primo tempo si è chiuso senza reti. All’8° della ripresa Giglio ha trasformato un calcio di rigore concesso per fallo su Battuello. Quest’ultimo al 14° è uscito per lasciare spazio a Ferrotti, al rientro dopo un infortunio. Al 23° Fontana ha pareggiato. Tra tanti cartellini gialli e un gioco spezzettato per i falli, si è giunti al 32° quando Martin ha realizzato un penalty per gli arancioneri. Ha risposto Giglio, ancora dal dischetto, al 34°. Il goal vittoria della Loanesi è arrivato al 40° e lo ha siglato Pastorino.

I rossoblu si portano a – 5 dalla posizione che permetterà di evitare i playout. Al loro fianco c’è la Sestrese, vittoriosa sulla Fezzanese per 2 a 1. Verdestellati in goal con Cocito nel primo tempo, poi, nella seconda frazione di gioco, anche qui, si è segnato su rigore: centri di Rosati per i locali e Baudi per gli ospiti.

All’ultimo posto, quello che condannerà alla retrocessione diretta, resta il Rapallo. I bianconeri sono stati battuti per 2 a 0 dal Vado. Prima della partita c’è stata qualche scaramuccia in campo, tra giocatori memori di qualche screzio avvenuto all’andata. Poi, sul campo, il team condotto da Adriano Monari si è dimostrato superiore e con le reti di Marelli al 42° del primo tempo e Larganà al 30° della ripresa ha fatto sua l’intera posta. Per i vadesi, che provenivano da due sconfitte, questo successo equivale alla riconquista del quarto posto in solitaria. La compagine del presidente Marco Porcile ha inizialmente schierato Piovesan, Davanzante, Rampini, Motta, Timpanaro, Schirra, Giacchino, Del Rio, Grabinski, Marelli, Larganà.

Giornata da dimenticare per la Veloce, che ha incassato il ko più pesante della stagione, per giunta a domicilio. Il Busalla ha restituito ai granata le 4 reti subite all’andata, grazie ad una doppietta di Anselmo e ai centri di Anselmi e Morando. Per la squadra di mister Gianfranco Pusceddu è la nona sconfitta, la terza tra le mura amiche.

Il Fontanabuona dovrà faticare per salvarsi e, come primo obiettivo, ha quello di evitare l’ultimo posto. Sul terreno del Pontedecimo non ha raccolto punti: i locali si sono imposti per 1 a 0, risolvendo il match con un goal di Boccardo al 32°.

Il riepilogo del 26° turno, nel quale sono state realizzate 23 reti per un bilancio di 5 vittorie casalinghe, 2 esterne e 1 pareggio:
Veloce – Busalla 0 – 4
Sestrese – Fezzanese 2 – 1
Pontedecimo – Fontanabuona 1 – 0
Rivasamba – Loanesi San Francesco 2 – 3
Vado – Rapallo 2 – 0
Pro Imperia – Sestri Levante 3 – 0
Cairese – Vallesturla 1 – 1
Bogliasco D’Albertis – Ventimiglia 3 – 0

In classifica la Veloce è al 9° posto:
1° Bogliasco D’Albertis 56
2° Cairese 53
3° Pro Imperia 52
4° Vado 39
5° Sestri Levante 38
6° Fezzanese 37
6° Pontedecimo 37
6° Vallesturla 37
9° Veloce 35
10° Rivasamba 30
10° Ventimiglia 30
10° Busalla 30
13° Loanesi San Francesco 25
13° Sestrese 25
15° Fontanabuona 22
16° Rapallo 21

La 27° giornata si giocherà domenica 3 aprile con inizio alle ore 16,00. Le partite in calendario:
Vado – Bogliasco D’Albertis
Rapallo – Busalla
Ventimiglia – Cairese
Sestri Levante – Sestrese
Loanesi San Francesco – Pontedecimo
Vallesturla – Pro Imperia
Fezzanese – Rivasamba
Fontanabuona – Veloce

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.