IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Disagi per le bombe, domani Recco ringrazia Pallare con la focaccia

Più informazioni su

Pallare. La città di Recco domani sarà “in trasferta”, con la sua celebre focaccia, a Pallare per ringraziare il paese, l’Amministrazione e i suoi abitanti, che involontariamente si sono trovati a dover sopportare i disagi dovuti al brillamento delle due bombe d’aereo ritrovate nel comune genovese durante gli scavi in un cantiere edile. La giornata, un’occasione di festa, è diventando un momento a cui molti avranno piacere partecipare.

L’inzio della distribuzione ai pallaresi della mitica focaccia, sarà preceduto da un momento ufficiale in cui il sindaco di Recco Dario Capurro e il Consorzio Focaccia consegneranno al sindaco di Pallare Sergio Colombo due rispettive targhe di ringraziamento ufficiale per la collaborazione e l’amicizia dimostrata. E poi via alla festa per tutto il pomeriggio con una previsione di oltre 1000 porzioni di focaccia omaggiate, in un ideale incontro fra due paesi, che, pur non conoscendosi, hanno condiviso insieme e contemporaneamente, le conseguenze del ritrovamento a Recco delle bombe risalenti al secondo conflitto mondiale, inesplose, di fabbricazione americana, del peso di 1000 libbre, armate con due spolette.

A corollario dell’evento, l’Associazione Culturale Le Arcate di Recco presieduta da Giorgio Puppo ha predisposto con l’Assessore all’istruzione di Pallare Marta Taricco l’allestimento di un importante percorso fotografico su grandi stampe testimonianti i terribili bombardamenti che Recco ha dovuto subire, di cui ancora oggi ne deve riportare le conseguenze. Infatti, è durante gli scavi di un cantiere edile che recentemente sono stati trovati i due ordigni per la cui bonifica, la Prefettura competente individuò quale zona idonea per il loro brillamento, la cava Bagnasco sita nel Comune di Pallare, in zona priva di insediamenti (anche se parte degli abitanti dovettero comunque abbandonare le loro abitazioni per motivi di sicurezza).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.