IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Demont inaugura i nuovi uffici, Atzori: “Continuiamo ad assumere e puntiamo su mercati alternativi”

Più informazioni su

Millesimo. “E’ una giornata importante, da condividere con i nostri dipendenti. Questa è la dimostrazione della politica che portiamno avanti da sempre: crediamo nelle nostre capacità al di là della crisi per cui continuiamo ad investire”. Sono queste le parole pronunciate, questa mattina, in occasione dell’inaugurazione della nuova palazzina per gli uffici dell’azienda, dall’ad della Demont di Millesimo Fabio Atzori.

Il taglio del nastro della nuova struttura, in Località Braia Zona Industriale, è stata anche l’occasione per illustrare l’andamento del Gruppo e le prospettive future: “Il nostro fatturato è di 300 milioni e abbiamo 1600 dipendenti, 200 in più rispetto all’anno scorso. Questo perchè crediamo nel futuro e continuiamo ad assumere. L’obiettivo, ora, è quello di trovare mercati alternativi. Abbiamo puntato molto sulla Libia, ma ora dobbiamo cercare altrove” ha spiegato Atzori.

L’amministratore delegato della Demont tocca anche il tema del nucleare: “Noi non entriamo nel merito politico se sia il caso di costruire centrali nucleari oppure no, dobbiamo solo sapere fare il nostro lavoro. Credo nelle nuove fonti di energia, nel fotovoltaico di ultima generzione che deve andare ad integrare, e non sostituire, le energie classiche”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    “Abbiamo puntato molto sulla Libia, ma ora dobbiamo cercare altrove” : mi sembra una ragionevole scelta…
    “Noi non entriamo nel merito politico se sia il caso di costruire centrali nucleari oppure no, dobbiamo solo sapere fare il nostro lavoro…”: anche questa mi sembra una opportuna e gradita dichiarazione…anche perchè , come già detto, non si puo’ andare a chiedere al lupo se preferisce stufato di agnello o verdure alla piastra..!
    Sulla dichiarazione che credono nelle fonti alternative, nn ho dubbi, così come non ne ho sul loro attuale impegno nella produzione di componenti per centrali nucleari..:-)