IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Consulta degli Studenti: “Impegnati da tempo per il Wi-fi. Presto a Savona”

Più informazioni su

Savona. Entro la fine di marzo anche Savona approfitterà dell´abrogazione del decreto Pisanu per dotarsi di una rete wi-fi pubblica e gratuita, che coprirà l´intero area di Piazza Sisto – la piazza su cui si affaccia il Palazzo del Comune – e che, inoltre, è anche punto d´incontro quotidiano dei giovani savonesi e luogo di passaggio di cittadini e turisti.

L´iniziativa è stata presa, fin dall´inizio dell´anno, dalla Consulta Provinciale degli Studenti, che si è mossa in questi mesi per compiere i passi burocratici e tecnici necessari alla messa in atto del progetto; il Comune ha aderito patrocinando l´iniziativa e supportandola a livello tecnico, fornendo sia gli spazi necessari sia la consulenza dei tecnici del CED. In questo modo, nel giro di poche settimane, l´intera area di Piazza Sisto sarà coperta da una rete senza fili, che permetterà a chiunque lo desideri di usufruire di un accesso ad Internet gratuito, senza vincoli e senza la necessità di adempiere a formalità burocratiche.

“Ci è dispiaciuto – afferma Michele Laurelli, Presidente della CPS – leggere, proprio a un giorno dal lancio dell´iniziativa, che Savona sarebbe rimasta indietro nella corsa alla diffusione di Internet. Siamo ormai alle porte della realizzazione del progetto, un progetto in cui crediamo profondamente e a cui stiamo lavorando con grande impegno, al fianco delle massime istituzioni cittadine. I tempo tecnici e burocratici necessari ci hanno purtroppo impedito di rendere pubblica prima di oggi un´iniziativa di tale rilevanza per la città. Apprezziamo ed appoggiamo la campagna di Wired, che come noi crede nell´importanza del wi-fi libero, ma abbiamo preferito muoverci autonomamente, per dotare Savona di un servizio a lungo termine e completamente gestito dalle istituzioni cittadine”.

“Lavorare in prima persona perché quest´idea andasse in porto mi ha riempito di soddisfazione – prosegue Laurelli – perché è la dimostrazione che, con collaborazione ed impegno costante, è possibile tradurre rapidamente buone idee in atti concreti; non vedo l´ora di vedere realizzato un progetto che agevolerà la fruizione di Internet da parte degli studenti e dei giovani, ma anche, spero, da parte di tutti i cittadini”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. unbe
    Scritto da unbe

    Bravi! Da quando sarà attivo?