IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Confartigianato: in provincia di Savona sono 65 le donne titolari di Pmi “da uomini”

Liguria. L’8 marzo, in occasione della Festa della donna, Raffaella Rognoni, responsabile ligure del Movimento donna impresa di Confartigianato sarà ricevuta, insieme a una delegazione di imprenditrici, al Quirinale dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. “Andrò a Roma – dice Raffaella Rognoni – per rappresentare tutte le imprenditrici liguri. Essere donna-imprenditrice è molto diverso dall’essere imprenditori: le donne portano in azienda qualcosa di diverso rispetto ai colleghi uomini. La valorizzazione di genere all’interno delle imprese e delle associazioni di categoria rappresenta un’opportunità di crescita per l’economia ligure”.
Nel secondo trimestre 2010, secondo le elaborazioni dell’Ufficio studi di Confartigianato su dati Movimprese, Unioncamere-Infocamere, in Italia ci cono 16.027 donne titolari di pmi nei mestieri “da uomini”.

La Liguria è al 12° posto nella classifica nazionale, con l’1,7% di donne imprenditrici in ambiti tradizionalmente maschili. In tutto 443 donne: 106 si occupano di trasporti (tassiste e camioniste), 185 di edilizia specializzata, 40 di fabbricazione di metalli, 35 di costruzioni, 27 di lavorazione del legno e 15 di riparazione di macchinari. Se il primato per le donne specializzate in mestieri da uomini spetta alle sarde della provincia di Sassari (184), La Spezia è la prima tra le province liguri in questa speciale classifica, piazzandosi al 33° posto su scala nazionale con 109 donne titolari di imprese “maschili”. Segue Imperia al 36° posto (109 donne), Genova al 58° (91 donne), tra le ultime Savona al 91° posto (65 donne).

In generale, nell’artigianato ligure, sono 5.422 le donne titolari di imprese che fanno piazzare all’8° posto la nostra regione in Italia. Preponderante è il numero delle donne che hanno un’impresa nel settore dei servizi alle persone (2.873), nel manifatturiero (1.060) e nei servizi alle imprese (874). Più ampio il numero delle donne che hanno una carica nelle imprese dell’artigianato in Liguria: 11.749, concentrate nella provincia di Genova (5.829, il 19,9% del totale delle cariche delle imprese artigiane), seguono le savonesi (2.453, 19,7%), le imperiesi (1.772, 18,1%), e le spezzine ( 1.695, 22,2%).

L’Italia ha il primato europeo per numero di imprenditrici e di lavoratrici autonome: 1.482.200 imprenditrici contro le 1.340.900 della Germania, le 1.168.3000 del Regno Unito, le 1.0016.800 della Polonia, le 938.4000 della Spagna e le 798.700 della Francia. In Italia il lavoro autonomo costituisce il 16,2% dell’occupazione femminile, una percentuale di gran lunga superiore alle media europea del 10,2%.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. lingotto
    Scritto da lingotto

    già..ma quante di queste hanno veramente a che fare con l’attività produttivita e non sono dei “prestanome”?