IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Carlèvä a Noi”: carri, maschere e balli nell’antica repubblica marinara

Più informazioni su

Noli. Ideato ed organizzato dalla Pro Loco di Noli con il patrocinio del Comune, si svolgerà domenica 6 marzo con inizio alle ore 14,30, il “Carlèvä a Noi”, giunto alla sesta edizione.

Ad aprire il corteo carnascialesco sarà Marinin, maschera storica dell’antica repubblica marinara, mentre il servizio d’ordine sarà svolto e assicurato da Malacoda, Rubicante, Farfarello, Alichino, Calcabrina, Barbariccia, Draghignazzo e Graffiacane, i diavoli astuti e motteggiatori descritti da Dante nel canto ventesimo-primo dell’Infermo durante il loro incontro con Virgilio. Un’occasione, questa del carnevale nolese, per richiamare la presenza di Dante nell’antica repuublica citata dal sommo poeta nel canto quarto del Purgatorio. Del resto quel famoso verso “Vassi in San Leo e discendesi in Noli” è lo spunto storico-letterario di ogni passeggiata dantesca.

Il corteo sarà composto da sei carri ideati e realizzati su tematiche tuttora segrete dall’associazione Voze prima di tutto, dall’associazione commercianti, dalla Salaragazzi della civica biblioteca Angiola Minella, dai giovani dell’Azione Cattolica, dal Gruppo dei terribili nolesi, dalla banda folcloristica Cau de Noi.

Il corteo prenderà le mosse da piazza Aldo Moro e giunto alla Marina per via Monastero e via Colombo, andrà verso Ponente per corso Italia e, attraversata la via Aurelia all’altezza dell’Albergo Monique, ritornerà verso levante con sceneggiate, frizzi e lazzi percorrendo la passeggiata a mare. Riattraversata la via Aurelia all’altezza di piazza Dante, carri e gruppi di maschere faranno tappa in piazza Chiappella, cuore del centro storico di Noli dominata dal Castello di Monte Ursino e dalla torre medioevale dei “quattro canti”.

Lì vi sarà il gran finale, la conclusione con balli, appelli carnascialeschi e con l’estrazione alle ore 18 dei biglietti della “Cicciona”, una lotteria davvero ricca con la quale è possibile vincere dodici premi tra cui un televisore ultrapiatto HD22, un minicomputer portatile, una videocamera digitale, un Nintendo Wii.

Poi il corteo si dirigerà verso piazza Aldo Moro con il ritorno a casa di Marinin la quale, per il prossimo anno, sarà bene che si trovi un marito, di tutti i giovani protagonisti e allestitori dei carri e per i diavoli danteschi il ritorno all’Inferno nella quinta bolgia.

Con questa iniziativa, originale per la sua impostazione storica, la Pro Loco e la sua presidente Milly Gambetta, onorano, tra l’altro, una delle sue principali finalità statutarie che è quella di riqualificare l’offerta turistica nel periodo non estivo e di conseguire l’obiettivo di chiamare a raccolta la “meglio gioventù” di questa importante località di soggiorno e turismo.

Nella foto: il carro principale del “Carnaval ‘82” di Noli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.