IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Calcio, Juniores provinciali: Vado ancora vittorioso

Vado Ligure. Il Vado di mister Persano non si ferma più. Ieri ha otttenuto il quinto risultato utile consecutivo, questa volta a spese del Sassello, battuto 3 a 1. I rossoblu hanno così regalato al prorpio mister, in occasione della 450° panchina, l’ennesima vittoria, portandosi tra le prime tre della classifica “virtuale”, dato che in quella ufficiale non compaiono per regolamento.

Il Vado si presenta in campo Panucci, Tripodi, Barranca, D’Onghia,Minuto, Contatore, Canova, Persano, Pelle, Piemonte, Cusan; a disposizione Cancedda, Maddalone, Bovio. Il Sassello risponde con Rapetto, Zuffo, Baccino, De Girolamo, S. De Felice, Scarpa, Vanoli, Gustavino, E. De Felice, Porro, A. Zunino; a disposizione Bassi, F. Zunino, Najarro, Marenco.

Cominciano subito bene i padroni di casa, assalendo gli ospiti da ogni parte del campo. Ma i ragazzi di mister Biato riescono a contenere bene gli attacchi locali e a ripartire con estrema pericolosità. Al 7° Canova spara da fuori area e Rapetto devia in angolo. Passano tre minuti e gli ospiti si portano in vantaggio. Gustavino ruba palla in mezzo al campo e lancia alla perfezione E. De Felice che infila un diagonale imprendibile per Panucci. Persano incita i suoi a non buttarsi a capofitto, ma a ragionare e a tenere palla a terra. E il Vado ricomincia a tessere la tela e a costringere gli ospiti a rintanarsi nella propria metà campo.

Pelle, ieri unica punta per l’indisposizione di Arena, Cavallone e Mazzonello, è una spina nel fianco della difesa del Sassello. Ogni volta che prende palla viene subito attaccato dagli avversari che provano a fermarlo con le buone o le cattive. Proprio su una delle tante punizioni conquistate dal numero 9 del Vado, nasce il pareggio. Contatore calcia in area un pallone a spiovere, sul quale si avventa Persano che di testa infila in rete. Finisce così la prima frazione di gioco.

All’inizio della ripresa Cusan lascia il posto a Bovio. Il campo, reso scivoloso dalla pioggia, rende molto difficile il controllo del pallone, ma nonostante ciò il Vado spinge sull’acceleratore consapevole che il raddoppio è nell’aria. Al 23°, su calcio di punizione conquistato da Piemonte, lo specialista Contatore porta il Vado in vantaggio indovinando l’incrocio dei pali alla destra di Rapetto. Al 30° Maddalone prende il posto di Persano, molto stanco dopo una prestazione eccellente. E al 35° c’è l’infortunio del centrale di difesa Minuto sostituito da Cancedda.

I ragazzi allenati da Biato provano a penetrare la difesa vadese, saltando il centrocampo con lanci lunghi verso le punte, riuscendo raramente a superare il muro dei quattro difensori e preoccupare l’estremo Panucci. Il Vado vuole fissare il risultato e continua a macinare gioco alla ricerca del terzo goal. Persano ci crede e incoraggia i suoi a pressare la linea difensiva degli ospiti, che molto spesso sono costretti a commettere fallo. Ed è ancora su punizione, al 41°, che i padroni di casa portano a tre le reti. Sul pallone va il solito Contatore, il qauel mette in area un pallone su cui il portiere ospite esce a vuoto lasciando a Maddalone la possibilità di calciare a rete per il 3 a 1 definitivo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.