IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Buon Compleanno Italia: la provincia si veste di tricolore e celebra l’anniversario dei 150 anni dell’Unità foto

Tutta la provincia di Savona da ponente a levante si tinge di bianco, rosso e verde per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia. Una lunga kermesse che coinvolgerà molti comuni della riviera e dell’entroterra  in un susseguirsi di concerti, esibizioni delle bande militari, letture, animazione di strada, spettacoli e lezioni magistrali.

A Savona, i militari della Capitaneria di porto, accompagnati da un picchetto interforze, alzeranno il Tricolore in piazza Sisto IV, questa mattina alle 9, sulle note dell’inno di Mameli. Interverranno alla cerimonia il vescovo della Diocesi di Savona-Noli Vittorio Lupi, il prefetto Claudio Sammartino, il presidente della Provincia Angelo Vaccarezza e i sindaci dei 69 comuni accompagnati dai gonfaloni, nonché forze dell’ordine e membri di associazioni dell’Arma. Al termine della cerimonia sarà deposta una corona di alloro al Monumento ai caduti di piazza Mameli.

Questa  sera, alle 21, al teatro Chiabrera in programma un concerto gratuito organizzato dal Comune di Savona per festeggiare il 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Nel corso della serata si alterneranno sul palco il complesso bandistico “A. Forzano” di Savona e la Fanfara del 3° Battaglione Carabinieri “Lombardia”.

Alassio celebrerà la ricorrenza con il concerto della Fanfara dei Bersaglieri “R. Lavezzeri” di Asti, in programma alle 15,30, in piazza Partigiani. Nel corso del concerto si svolgerà anche lo speciale annullo filatelico di Poste Italiane. Sempre in occasione della festa, commercianti e esercenti hanno addobbato la cittadina con coccarde e fiocchi tricolore nell’ambito delle “Vie dello shopping”.

A Laigueglia, invece, oggi pomeriggio alle 16,30 al centro culturale “Semur” è in programma un convegno dal titolo “Don Sebastiano Badarò. Prete spretato o ardente patriota?”organizzato dall’associazione Vecchia Laigueglia e il Comune. Ci saranno anche esibizioni musicali del Coro Capo Mele e Corale Alassina.

A Orco Feglino alle 9 in piazza  municipio, davanti il monumento ai caduti, con la collaborazione del Gruppo Alpini, si terrà la cerimonia dell’alzabandiera, con l’intervento del sindaco e la lettura del messaggio del Presidente Nazionale dell’A.N.A.

Ad Albenga la cerimonia ufficiale prenderà il via alle ore 10.50, con il ritrovo in Piazza del Popolo delle autorità civili, militari e di ogni altro partecipante. Alle 11, la partenza del corteo con la Banda “Giuseppe Verdi”, seguito da una grande bandiera tricolore portata da giovani e anziani, che dalla piazza attraverserà Largo Doria, Via Enrico d’Aste e Piazza IV Novembre. Seguirà l’entrata del Gonfalone della Città nell’area della cerimonia, con suo posizionamento a lato del monumento e, alle ore 11.15, l’esecuzione dell’Alza bandiera, seguito dall’Inno degli Italiani e dalla lettura del messaggio ufficiale del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Alle ore 11.25, la deposizione della corona per tutti i caduti dalle Guerre del Risorgimento ai giorni nostri, l’esecuzione dell’Inno del Piave e del Silenzio Fuori Ordinanza.  A Palazzo Oddo dopo la notte tricolore e il concerto dell’Unità d’Italia questa sera alle ore 21, presso l’Auditorium San Carlo, si concluderanno i festeggiamenti con il concerto di pianoforte del Maestro Massimiliano Damerini “I mille volti di Liszt”, musicista del quale nel 2011 ricorre il bicentenario della nascita.

A Millesimo questa mattina alle ore 10,30 in Piazza Italia la banda musicale Antonio Pizzorno eseguirà Il canto degli Italiani e verrà deposta una lapide recante l’articolo 3 della Costituzione adottata dalla Giunta Comunale tramite il bando dell’ANCI provinciale, mentre i ragazzi dell’istituto Scolastico Lele Luzzati leggeranno in piazza gli articoli fondamentali della Costituzione italiana.

A Loano le celebrazioni prenderanno il via alle ore 11.00, sul lungomare davanti al Monumento ai Caduti, con l’Alzabandiera e la deposizione della corona. Ad accompagnare la cerimonia sarà l’esecuzione del “Canto degli Italiani” suonato dal Corpo Bandistico S.M. Immacolata e cantato dal Coro Polifonico Città di Loano e dai Gruppi CTG Folk e U Gunbu de Loa-Verzi. Alle ore 18.00, in Piazza Italia, il Comune sarà illuminato con il tricolore, che annuncerà il concerto dell’Ensemble Nuove Musiche, in programma alle ore 21.00, nel Palazzo Doria.

Anche ad Albissola Marina la cerimonia dell’alzabandiera nel giorno della Festa dell’Unità Nazionale. La commemorazione si svolgerà alle ore 10,30 sulla Passeggiata degli Artisti, in prossimità del monumento ai caduti realizzato da Leoncillo Leonardi, che dal 1957 rappresenta il simbolo della memoria storica ad Albissola Marina.

Alle 11 a Varazze alzabandiera in piazzale De Gasperi e “Gran Pavese” sul palazzo comunale. Alle 17 a Palazzo Beato Jacopo l’inaugurazione della mostra “Ricordiamo insieme il 150° dell’Unità d’Italia” in collaborazione con la scuola elementare Giuseppe Massone.

Ritrovo a Celle Ligure alle 10,45 dal palazzo comunale, alle 11 l’alzabandera del monumento dei Caduti in Via Arecco e alle 11,15 corteo fino al lungomare Crocetta. Alle 11,30 messa a dimora di un albero a cura del gruppo alpini.

Infine un concerto straordinario dal titolo “Buon compleanno Italia!”, sabato 19 marzo alle ore 17,00 presso l’Auditorium di S. Caterina a Finalborgo. Il concerto si aprirà e si chiuderà con l’Inno nazionale Fratelli d’Italia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Bandito
    Scritto da Bandito

    Visto che celebriamo l’incoronazione del Re galantuomo Vittorio Emanuele II, invito tutti a dare un’occhiata a questa pagina di wikipedia che parla del sacco di Genova:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Sacco_di_Genova
    Abbiamo molto da festeggiare.