IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bombardier, Lazzari (Fiom-Cgil): “Attendiamo sviluppi concreti su E464, puntare sullo Spacium”

Vado Ligure. Le notizie rassicuranti sullo sblocco della commessa per Bombardier vengono accolte con soddisfazione dai sindacati, ma con altrettanta prudenza. “E’ un segnale importante, anche se la questione non finisce qui – commenta Alberto Lazzari, della Fiom-Cgil – Chiederemo un incontro con l’azienda per chiarire queste novità. Rimaniamo in attesa di sviluppi concreti. E’ comunque una buona notizia perché questo ci permette di arrivare ad avere continuità di lavoro fino al 2013. Poi si dovrà puntare sullo Spacium”.

L’ad di Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti, incontrando il ministro Altero Matteoli ha dato rassicurazioni sullo sblocco entro un mese dell’ordine di 50 locomotive E464. Ma la sfida per la continuità produttiva e per il mantenimento dei livelli occupazionali è concentrata anche sullo Spacium, il nuovo treno in uso in Francia e in omologazione in Italia in vista dell’Expo di Milano, per il quale Bombardier Transportation vuole concorrere.

Anzi, l’idea dell’azienda è ampliare la capacità e la dotazione multitecnologia. “L’obiettivo è diversificare la produzione – ha detto il manager aziendale Luigi Corradi – Non solo, quindi, produrre locomotive, ma anche treni a potenza distribuita, cioè ad alta velocità e in particolare a percorrenza regionale. Stiamo puntando su questa linea. Inoltre, intendiamo prendere un ulteriore ordine di 464 che ci permetta coprire l’intero 2012. Così da arrivare nel 2013 ad iniziare la produzione dello Spacium, che si sta iniziando a sviluppare in Italia dopo la sua presenza in Francia; per questo convoglio parteciperemo alle prossime gare e vogliamo che sia costruito completamente a Vado Ligure”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.