IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bocce: sale l’attesa per la 58° edizione della Targa d’oro di Alassio foto

Più informazioni su

Alassio. A 30 giorni dall’evento, è iniziato il conto alla rovescia in vista della 58° Targa d’oro Città di Alassio e si registrano già le prime iscrizioni, in arrivo da Lussemburgo, Russia e Francia, oltre che da Liguria, Piemonte e Piemonte. La gara, in programma sabato 9 e domenica 10 aprile, con la tradizionale formula a quadrette, senza vincolo di categoria, si preannuncia pertanto sempre più internazionale.
L’organizzazione, come sempre, è affidata alla Associazione Bocciofila Alassina.

Come consuetudine, i 128 campi necessari per lo svolgimento della manifestazione saranno dislocati in tutto il comprensorio tra Andora e Loano, entroterra compreso. La location più frequentata nella prima giornata sarà quella di Arnasco, dove saranno allestiti 32 campi da gioco. L’obiettivo è quello di superare ancora una volta i 1.500 giocatori iscritti. Teatro della fase finale sarà, come lo scorso anno, l’accogliente palasport Lorenzo Ravizza, sui quali saranno allestiti ben otto campi ed inizierà ad accogliere incontri già dal sabato. Nella giornata di domenica previsto ingresso a pagamento.

Tra le novità, anche la possibilità di iscriversi direttamente on line, tramite il portale www.unoticket.it. La finale sarà trasmessa in diretta sul sito della gara. Tutti i dettagli sono disponibili sul sito www.boccealassio.it, sul quale è pubblicato anche l’elenco della quadrette iscritte.  Partner principali dell’edizione 2011 sono Nutella, Erreà, Mondo e Cooperativa Olivicola Arnasco.

Tra le novità, il concomitante meeting della Cep, la Confederazione Europea della petanque, strappato a Parigi. Si tratta dell’annuale riunione del massimo organo di questo ente, di cui fa parte, in rappresentanza dell’Italia, il consigliere federale Fabio Ballauco.L’anno scorso ad aggiudicarsi la Targa d’oro fu l’Abg Genova (Rossi-Scorsa-Benetto-Ressia), capace di interrompere un dominio piemontese che durava da oltre un decennio. Al 5° posto, a sorpresa, giunse la quadretta dell’Alassina.

L’evento si avvale della collaborazione del comitato ligure e di quello di Albenga della Federbocce, del sostegno dell’Assessorato allo Sport del Comune di Alassio, dell’Assessorato allo Sport della Regione Liguria, dell’Assessorato allo Sport e Turismo della Provincia di Savona. Ma quest’anno Alassio non sarà la capitale della bocce solo in occasione della Targa d’oro.

Il palasport Ravizza dal 3 al 5 giugno sarà infatti teatro delle final four maschile e femminile della Coppa Europa, il massimo trofeo continentale per club, la Champions League delle bocce, di cui sono iniziate le fasi di qualificazione. I nomi delle rappresentanti italiane si conosceranno solo dopo le finali scudetto di Loano (fine marzo). A completare il cartellone sarà anche la finale di Coppa Fib (Fiboules), competizione riservata anche a nazioni di secondo livello. Dieci in totale le squadre, per un totale di oltre 100 atleti e tecnici. In questo caso l’organizzazione è affidata al comitato Fib di Albenga in collaborazione con Comune di Alassio e Bocciofila Alassina.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.